Aree strategiche per l'emergenza

Di seguito sono indicate le principali risorse, cioè edifici, aree e utenze privilegiate per gestire la popolazione in caso di calamaità. Sono distribuite sul territorio e vengono attivate in base alla tipologia di rischio (ad. esempio in caso di alluvione dell'Adige non potranno essere utilizzate estese aree del fondovalle)

Importante per il cittadino

Per il cittadino è importante conoscere soprattutto cosa sia il punto di raccolta e localizzare quello vicino alla propria abitazione per poterlo raggiungere una volta diramato l'allarme. Per localizzare il punto di raccolta si deve aprire il riquadro cartografie aree strategiche, andare alla circoscrizione di appartenenza e individuarlo facilmente grazie alla simbologia identificativa.

Le altre aree/luoghi strategici* dovranno invece essere conosciuti dagli addetti ai lavori dell'apparato di protezione civile che si occuperanno di gestire la popolazione in caso di emergenza.

* I suddetti luoghi di interesse strategico sono costituiti da: cancelli viabilità, punti di smistamento e accoglienza,  PMA - posti medici avanzati, aree di accoglienza all'aperto, aree di ammassamento, punti di atterraggio elicotteri, siti di stoccaggio rifiuti e macerie, aree di parcheggio, aree per volontari e personale, aree di riserva, utenze privilegiate.

Le tabelle di sintesi allegate in formato PDF forniscono informazioni sulle caratteristiche del luogo di interesse strategico come posizione sul territorio, circoscrizione, superficie, disponibilità di acqua e illuminazione ecc. Un'importante indicazione fornita nelle tabelle è il numero identificativo del luogo di ineteresse strategico che ci permette di individuare il luogo stesso sulle mappe cartografiche (vedi Cartografie)

Cancello viabilità

  • Posto di blocco sulle reti di viabilità che ha lo scopo di regolamentare la circolazione in entrata ed in uscita all'area soggetta a rischio. Sul territorio collinare sono stati posizionati in modo da poter isolare ogni Circoscrizione (vedi Cartografie aree strategiche), mentre per il fondovalle è stata realizzata un'apposita mappa (compresi i cancelli) che regola la circolazione in caso di evento calamitoso, denominata “Viabilità di emergenza”.

    La mappa realizzata dalla Polizia locale è redatta su PDF, allegato al PPCC.

Punto di raccolta

  • Luogo, accessibile e sicuro, dove si raccoglie provvisoriamente la popolazione. Caratteristiche necessarie sono la conoscenza dell’ubicazione, la visibilità, l’immediata riconoscibilità, la posizione in luogo idoneo limitrofo alle vie di fuga. Può essere all’aperto o al chiuso (PRC).

Centro di smistamento

  • Luogo accessibile e sicuro dove far confluire i dispersi per un successivo ricongiungimento alle famiglie dei gruppi famigliari, corrispondono ai Centri Civici delle varie Circoscrizioni.

Centro di accoglienza al chiuso

  • Edificio o area in zona sicura per alloggiare la popolazione a seguito di un evento calamitoso. È prevalentemente una struttura pubblica da impiegare come “zona ospitante”. La sicurezza, l’accessibilità (logistica) e gli aspetti igienico-sanitari sono discriminanti prioritarie considerati  nella scelta dei luoghi da destinare al ricovero della popolazione. Nel caso di necessità possono essere anche alberghi.

Posto Medico Avanzato – PMA

  • Luogo opportunamente attrezzato per la selezione e il trattamento sanitario delle vittime.

Area aperta di accoglienza

  • Area  per alloggiare la popolazione a seguito di un evento calamitoso. Dev'essere idonea ad ospitare tendopoli.

Area di ammassamento

  • Luogo di convergenza ove ammassare le forze d’intervento (uomini materiali e mezzi), da utilizzare ed eventualmente smistare successivamente; lo smistamento successivo nel territorio comunale avverrà su indicazione del COC.

Punto di atterraggio per elicotteri

  • Luogo idoneo all’atterraggio di mezzi (elicotteri) di soccorso o trasporto materiale

Sito di stoccaggio rifiuti

  • Siti idonei ad ospitare temporaneamente macerie e rifiuti

Area di parcheggio

  • Area dove vengono fatti parcheggiare i mezzi privati della popolazione  in modo che non ostruiscano le operazione dell’organizzazione di protezione civile (soccorso censimento, sgombero ecc.).

Area di accoglienza volontari e personale

  • Corrisponde  all’alloggio dell’ammassamento forze dei corpi venuti in soccorso da fuori Comune.

Area di riserva

  • Piazza/piazzale che non avendo le caratteristiche peculiari previste per le altre aree strategiche, ovvero esubera dalla necessità pianificata, può rendersi comunque utile per stoccaggi o parcheggi temporanei o dedicati.

Utenza privilegiata

  • È l'utenza degli edifici strategici per il controllo e la gestione dell’emergenza, ai quali devono essere sempre garantiti i servizi essenziali d’energia elettrica, acqua, fognatura, comunicazioni via telefono o radio, ecc. IL COC in particolare, tra le strutture del sistema di protezione civile, è dotato di collegamenti e del generatore di corrente.

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl