Esenzione ticket sanitario, rilascio tesserino

L'esenzione dal pagamenteo del ticket sanitario è una forma di sostegno economico. Rende possibile beneficiare, grazie ad un'apposita attestazione rilasciata dal Comune di Trento, dell'esonero dal pagamento del ticket sanitario per le prestazioni che lo richiedono.

Al momento della fruizione di prestazioni sanitarie è sufficiente presentare l'attestazione rilasciata dal Comune e la ricetta medica di prescrizione-proposta alla struttura pubblica o alle altre strutture private accreditate (struttura privata convenzionata, stabilimento termale, struttura pubblica, ecc.).

La quota a carico dell’assistito sarà infatti  regolarmente corrisposta dal Comune di Trento in un secondo momento.

Chi può richiedere

Possono richiedere l'esenzione dal pagamento del ticket sanitario tutti coloro che non hanno diritto alle agevolazioni sul ticket sanitario previste dal Servizio Sanitario Nazionale, ma hanno diritto all'integrazione del reddito perché in "condizioni di minimo vitale", secondo i parametri fissati dalle Determinazioni provinciali.
Nel caso di minori in affidamento familiare l'attestazione è rilasciata d'ufficio.

Dove rivolgersi

Agli assistenti sociali di zona oppure, se la richiesta è presentata per la prima volta, direttamente al personale amministrativo del Servizio Attività sociali o dei Poli sociali, nei giorni e orari di recapito, presso:

Servizio Attività sociali  - Via Alfieri, 6 - Tel. 0461/884475

Poli sociali

  • Polo 1 Gardolo e Meano - Tel. 0461/889825
  • Polo 2 Centro storico, Piedicastello, Bondone e Sardagna - Tel. 0461/889940
  • Polo 3 S. Giuseppe, S. Chiara, Ravina, Romagnano, Aldeno, Cimone e Garniga Terme - Tel. 0461/889910
  • Polo 4 Oltrefersina e Mattarello - Tel. 0461/889880
  • Polo 5 Argentario, Povo e Villazzano - Tel. 0461/889960
Quanto costa

Non è prevista alcuna spesa. 

Tempi di attesa

Dalla data di presentazione della domanda decorre il termine di 90 giorni per la conclusione del procedimento amministrativo, che si articola nelle seguenti fasi:

  • verifica dei requisiti previsti dalla normativa e della condizione economica del nucleo familiare;
  • valutazione della domanda da parte della competente Commissione tecnica interna;
  • conclusione del procedimento con provvedimento di accoglimento o di diniego della richiesta da parte del dirigente del Servizio Attività sociali.
Come fare / Cosa fare

L'interessato può rivolgersi agli uffici della sede o del Polo sociale di zona per compilare l'apposito modulo di domanda predisposto dal Servizio Attività sociali.

Modulo di domanda 1523

Documentazione da produrre unitamente alla domanda:

  • eventuale copia del decreto di nomina del tutore/amministratore di sostegno/curatore;
  • eventuale altra documentazione necessaria all'istruzione della pratica, se indicata dal servizio sociale.
Note

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito Trentinosociale.it.

http://www.trentinosociale.it/.../Rimborso-ticket-sanitari

Riferimenti normativi

- Legge provinciale 12 luglio 1991, n. 14, in materia di “Ordinamento dei servizi socio-assistenziali in provincia di Trento”;
- Determinazioni per l'esercizio delle funzioni socio-assistenziali approvate con deliberazione della Giunta provinciale 9 ottobre 2009 n. 2422 , prorogate da ultimo con deliberazione dd 21 ottobre 2016, n.1863.

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Martedì, 04 Luglio 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl