Elezioni politiche del 4 marzo 2018 - dichiarazione di disponibilità all'incarico di scrutatore

È possibile comunicare la propria disponibilità dal 15 gennaio al 2 febbraio 2018

Gli elettori del Comune di Trento, già iscritti nell'albo degli scrutatori, che desiderino svolgere il ruolo di scrutatore alle prossime elezioni politiche del 4 marzo (pomeriggio di sabato 3 marzo costituzione seggio; domenica 4 marzo giorno della votazione e, a seguire, a partire dalle ore 23.00 operazioni di scrutinio da concludersi entro la giornata di lunedì), potranno comunicare la propria disponibilità a svolgere tale incarico nel periodo 15 gennaio – 2 febbraio 2018.
Il modulo con la dichiarazione di disponibilità può essere presentato direttamente all'ufficio elettorale in piazza di Fiera n. 17 nel normale orario di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12, il giovedì dalle 8 alle 16) o inviato per posta o per mail a ufficio_elettorale@comune.trento.it, accompagnato dalla fotocopia di un documento di riconoscimento.
L'iscrizione nell'albo degli scrutatori, condizione necessaria per dichiarare la propria disponibilità, deve essere già stata perfezionata entro il mese di novembre 2017. Non è quindi possibile presentare contestualmente la richiesta di iscrizione all'albo e la disponibilità per le elezioni politiche.
Nel caso gli elettori disponibili fossero in numero superiore ai posti da assegnare, la Commissione elettorale comunale provvederà a ridurre, tramite sorteggio tra tutte le disponibilità pervenute, le domande in soprannumero, fino ad ottenere la totale copertura dei posti di scrutatore da assegnare.
Nel caso invece gli elettori disponibili fossero in numero inferiore ai posti da assegnare, la Commissione effettuerà un sorteggio degli scrutatori, fra gli iscritti nel relativo albo, fino alla totale copertura dei posti di scrutatore da assegnare.
I compensi sono i seguenti: seggio normale: presidente € 187,00 - segretario e scrutatori € 145,00; seggio speciale: presidente € 90,00 - scrutatori € 61,00.  I compensi costituiscono rimborso spese fisso forfetario non assoggettabile a ritenute o imposte e non concorrono alla formazione della base imponibile a fini fiscali.

Mercoledì, 10 Gennaio 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl