Città alpine

L' Associazione Città Alpina dell'anno unisce in una rete tutte le città che hanno appunto ottenuto il titolo di "Città alpina dell'anno". Questo riconoscimento viene conferito alle città alpine che si sono distinte per il particolare impegno dispiegato nell'attuazione della  Convenzione delle Alpi e viene assegnato da una Giuria internazionale.

L'obiettivo di fondo della Convenzione delle Alpi è di coniugare misure per la protezione dello spazio alpino con uno sviluppo sostenibile e orientato al futuro delle regioni. Il fatto che la Convenzione delle Alpi si riempia di contenuti concreti proprio nelle città alpine è di importanza centrale, poiché circa due terzi della popolazione alpina vive in aree urbanizzate, anche se queste costituiscono solo il 40% della superficie alpina complessiva. Dal punto di vista spaziale, le Alpi sono ancora oggi un territorio marcatamente rurale. Tuttavia la popolazione - e quindi l'economia - ha già, per la maggior parte, una connotazione urbana. Natura e cultura, ecologia ed economia trovano qui un terreno di scontro-incontro senza mediazioni. Rendere consapevole di questo un'ampia fascia di popolazione è l'obiettivo dichiarato dell'idea di "Città alpina".

L'11 gennaio 2008 le Città alpine dell'anno e la Convenzione delle Alpi hanno consolidato la loro volontà di una cooperazione duratura con un accordo ( Memorandum of Understanding ). Un programma di lavoro biennale comune definisce una serie di attività concrete.

Assemblea dei soci 2015

  • Dal 22 al 24 ottobre 2015 si terrà a Trento la prossima Assemblea dei soci dell'associazione "Città alpina dell'anno".

    L'Assemblea, che è un'opportunità di scambio e confronto di buone pratiche tra le città aderenti alla rete, si concentrerà in particolare sul tema della "Green Economy" e del turismo.

    Si prega chi è interessato a partecipare di formalizzare la propria iscrizione secondo la modalità di seguito specificata entro e non oltre giovedì 8 Ottobre 2015.

Città alpine dell'anno

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl