Rimozione di scritte, graffiti, imbrattamenti dalle facciate di edifici oggetto di atti vandalici

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini proprietari di edifici ed amministratori di condomini la cui facciata, su spazio pubblico, è stata imbrattata.

In seguito alla compilazione di un modulo di richiesta e al versamento di una quota forfettaria, aggiornata annualmente, viene attivato un nucleo di intervento che provvederà al ripristino della facciata.

Chi può richiedere

Tutti i cittadini proprietari di edifici ed amministratori di condomini la cui facciata, su spazio pubblico, è stata imbrattata.

Dove rivolgersi

Per ritirare il modello di richiesta intervento e per riconsegnarlo, compilato ed accompagnato dalla ricevuta di versamento della quota prevista, gli interessati possono rivolgersi

Quanto costa

La quota, forfettaria, viene definita annualmente.

Per l'anno 2019 è stato costituito un budget (pari a 10mila) dal quale detrarre, a fronte di ciascuna richiesta, la tariffa stabilita per il riconoscimento di tale servizio, fino ad azzeramento del fondo. Tale operazione consente di fornire un servizio completamente gratuito ai cittadini.

La Giunta comunale ha infatti approvato alcune modifiche al Piano degli impianti pubblicitari, introducendo la possibilità di autorizzare, previa valutazione da effettuarsi di volta in volta, l'installazione di impianti pubblicitari in deroga al piano, sia temporanei, qualora l'installazione sia ritenuta di pubblico interesse, sia permanenti, in presenza di un impegno finanziario a sostegno di iniziative di pubblico interesse.

A fronte di due richieste di installazione permanente in deroga al piano, pervenute da altrettanti soggetti, che hanno offerto entrambi 5mila euro all'anno per tre anni, è stato deciso di veicolare il finanziamento proposto dai richiedenti a sostegno del “servizio di ripristino di intonaci danneggiati da atti vandalici su superfici esterne di edifici privati”.

Giovedì, 11 Settembre 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 21 Marzo 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl