Servizio oggetti rinvenuti

Modalità di consegna e ritiro presso l'Ufficio economato del Comune di Trento di oggetti rinvenuti

Il servizio oggetti rinvenuti svolge le funzioni che il Codice Civile attribuisce al Sindaco in materia di cose mobili smarrite.

Secondo quanto disposto dall’art. 927 del C.C. chiunque trova una cosa mobile deve restituirla al proprietario e se non lo conosce deve consegnarla senza ritardo al Sindaco del luogo in cui l’ha trovata, indicando le circostanze del ritrovamento.

Il ritrovamento e la consegna dell’oggetto in Comune vengono resi noti per mezzo di pubblicazione all’albo pretorio, che si trova al piano terra di via Belenzani 19. L’elenco rimane esposto per due domeniche successive e per tre giorni ogni volta.
Trascorso un anno dall’ultimo giorno della pubblicazione senza che si presenti il proprietario, chi ha trovato l’oggetto ne diventa proprietario.

Nel caso di consegna della cosa mobile al proprietario, questi deve pagare a titolo di premio al ritrovatore, se questi lo richiede, il decimo della somma o del prezzo della cosa ritrovata. Se tale somma o prezzo è superiore alle diecimila lire, il premio per la differenza è pari ad un ventesimo.

Dove rivolgersi
Quanto costa

Vedi tabella tariffe

Come fare / Cosa fare

Chi ha smarrito qualche oggetto, può:

  • controllare alla voce Oggetti rinvenuti di questo sito
  • controllare alla voce Albo pretorio di questo sito
  • controllare all'Albo pretorio cartaceo esposto nel cortile interno di Palazzo Thun, via Belenzani 19
  • contattare l'Ufficio economato

Chi ha ritrovato un oggetto deve recarsi presso l'Ufficio economato per la consegna dell'oggetto

Riferimenti normativi

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Mercoledì, 22 Marzo 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl