Dal 1° luglio cambia la raccolta del residuo nei condomini fino a 13 unità

Per chi non lo avesse ancora ricevuto, il nuovo contenitore si può ritirare negli uffici di Dolomiti Ambiente in Tangenziale Ovest presso il Centro di raccolta zonale (Crz), aperto al pubblico dal lunedì al giovedì  dalle 8 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30, il venerdì  dalle 8 alle 12.

Per informazioni è possibile contattare il numero verde di Dolomiti ambiente 800 847028.

Sono interessati al cambiamento 1700 condomini, per un totale di 12mila utenze domestiche e 400 non domestiche.

Come già comunicato a maggio, l’Amministrazione comunale ha stabilito di estendere anche ai condomini fino a 13 unità abitative il sistema di misurazione puntuale della quantità di rifiuto residuo conferito da ciascuna famiglia. Nelle scorse settimane gli operatori di Dolomiti Ambiente hanno provveduto a consegnare nelle case interessate dalla novità il nuovo contenitore individuale, dotato di microchip che registra ogni svuotamento.

A partire dal 1° luglio saranno pertanto progressivamente ritirati i contenitori condominiali finora utilizzati per il conferimento del residuo e non si potranno più utilizzare i sacchi verdi Tari, ma si dovrà utilizzare il nuovo contenitore individuale, esponendolo per lo svuotamento accanto agli altri contenitori condominiali, rispettando il calendario di raccolta del residuo fissato per ogni zona.

In questo modo ogni utenza potrà gestire in maniera autonoma il proprio rifiuto residuo. Facendo un'accurata differenziazione di tutte le altre tipologie di rifiuto, sarà possibile per ognuno ridurre al minimo il residuo. Il contenitore individuale va esposto soltanto quando pieno o quando si desidera lo svuotamento. In questo modo sarà possibile pagare in base a quanto rifiuto residuo effettivamente prodotto: meno svuotamenti si effettuano, meno si pagherà.

Sono sempre a disposizione i Centri raccolta materiali presso i quali è possibile conferire gratuitamente oltre ai rifiuti ingombranti quali mobili, elettodomestici, legno, pneumatici, ... anche abiti, tessuti, scarpe e accessori che altrimenti occuperebbero molto spazio nel contenitore del residuo.

Eventuali sacchi Tari rimasti inutilizzati potranno essere adoperati inserendoli nel nuovo contenitore individuale, senza che ciò comporti una maggiorazione di spesa rispetto a quanto già conteggiato con lo svuotamento del contenitore.

Giovedì, 29 Giugno 2017 - Ultima modifica: Mercoledì, 05 Luglio 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl