Il nuovo Piano Regolatore Generale: un piano per Trento, città-foglia: è l'ora delle proposte dei cittadini

Dal 28 marzo c'è un mese di tempo per presentare contributi e suggerimenti. Il dibattito sarà anche on line, sul portale FuturaTrento - Obiettivi PRG 

Se Venezia è un pesce, Trento è una foglia: a una foglia solcata da nervature si richiama la forma del suo territorio allungato attorno al corso del fiume Adige. Ma, come ha suggestivamente spiegato stamattina in conferenza stampa Mosè Ricci, coordinatore scientifico del gruppo di lavoro dedicato alla variante al prg, a una foglia si richiama anche il futuro piano, che sarà “un piano metabolico, non di espansione, ma di cambiamento, di evoluzione qualitativa dell'esistente”. Un piano come “leaf plan, che funziona come una foglia capace di attivare le sue nervature per trasformare la luce in energia”. Da questa “visione”, dai tre presupposti, citati da Ricci, della “condivisione, dell'innovazione e della semplificazione”, è nato il documento che delinea gli obiettivi della variante al piano regolatore generale. Come ha sottolineato il sindaco Alessandro Andreatta, lo studio che fissa i capisaldi del futuro urbanistico di Trento “è il frutto di oltre 25 incontri, in cui non solo sono stati individuati gli obiettivi da raggiungere, ma è stata verificata anche la loro percorribilità”. Ora, ha proseguito il sindaco, “anche i cittadini sono chiamati a dare il proprio contributo, in modo multimodale, ovvero in modo più tradizionale ma anche grazie a una piattaforma on-line”. Con l'unico vincolo di rimanere in tema, gli abitanti di Trento potranno esprimersi sia su questioni generali sia su argomenti più specifici, come ha esemplificato il dirigente Giuliano Stelzer, responsabile tecnico del percorso della variante: “Si potranno fare anche segnalazioni su questioni personali, relative per esempio allo stralcio delle previsioni di edificabilità. Oppure si potranno fare proposte sugli immobili sottoutilizzati o ancora suggerire una tutela per il patrimonio architettonico contemporaneo”.

Già discusso in commissione urbanistica e approvato dal consiglio comunale lo scorso 7 marzo, il documento dedicato agli obiettivi della variante approda dunque on-line, sul portale FuturaTrento - Obiettivi PRG, realizzato in collaborazione con FBK all'interno del progetto Stardust, per raccogliere pareri e suggerimenti dei cittadini.

Il futuro della città di Trento si costruisce oggi. Obiettivi e percorso della variante generale al Piano Regolatore Generale” (questo il titolo dello studio) è stato elaborato dal gruppo di lavoro di cui fanno parte tecnici comunali, Università e Ordini professionali e propone cinque grandi sfide: Eco Trento, Trento accessibile, Trento accogliente, Trento smart, Bella Trento. A loro volta, le sfide prevedono 18 obiettivi, che vanno dallo stop al consumo di territorio alla semplificazione delle procedure urbanistiche, dalla salvaguardia del paesaggio al miglioramento della mobilità. Dagli obiettivi discendono 61 strategie, piste da seguire e indicazioni di carattere operativo per rendere concreti gli intenti del documento. C'è poi una sezione dedicata agli obiettivi trasversali alle diverse sfide e ad alcuni obiettivi obbligatori, ovvero previsti dalla normativa urbanistica provinciale.

Si tratta dunque di un documento articolato e ricco di indicazioni per il futuro della città, su cui ogni cittadino interessato può esprimersi (previa registrazione al sito) dal 28 marzo al 27 aprile. È possibile prendere visione del documento e ottenere ulteriori informazioni anche al seguente  link Il nuovo PRG - Piano Regolatore Generale.

Sarà possibile dare una valutazione e proporre il proprio contributo di idee sotto a ciascun obiettivo e sotto ogni strategia del documento. Anche i contributi stessi potranno essere oggetto di ulteriori commenti e proposte. Eventuale documentazione aggiuntiva va spedita tramite posta elettronica oppure aggiungendo il link della documentazione sotto al commento. È possibile inviare i propri contributi anche tramite posta elettronica o posta elettronica certificata a progetto.revisioneprg@comune.trento.it o a progetto.prg@pec.comune.trento.it. Si può infine far pervenire i propri contributi in forma cartacea consegnandoli di persona in orario di ufficio (lunedì - venerdì 8.30 – 12) a Progetto Revisione del Prg in via del Brennero 312.

Chi desiderasse approfondire i contenuti degli obiettivi della variante, dal 29 marzo può rivolgersi anche a TrentoLab, lo spazio dedicato alla discussione sul futuro urbanistico di Trento: collocato nei locali di fronte all'Urp di via Belenzani, in questa fase Trento Lab sarà aperto martedì e giovedì, dalle 16.30 alle 18.30.

I contributi dei cittadini raccolti in questa fase non sono vincolanti per l'Amministrazione comunale: si tratta infatti di proposte, previste dalla legge urbanistica, che consentiranno agli estensori della variante di considerare quanti più punti di vista, in modo da redigere il piano migliore possibile.

download

FuturaTrento - Obiettivi PRG
File FuturaTrento - Opiettivi PRG.pdf (1,24 MB)

Immagini

Giovedì, 22 Marzo 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 16 Aprile 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl