L'ambiente si fa arte con inColto

Il progetto vuole riflettere sul rispetto dell’ambiente che passa anche dalla conoscenza e dalla consapevolezza di ciò che si ha attorno.

Un progetto formativo, artistico e culturale promosso nell’ambito dei Piani giovani di zona di Trento e Arcimaga, supportato da Arti.co che si svolgerà nell’estate 2018 attraverso una gita formativa, workshop e conferenze: inColto è pensato per coinvolgere attivamente giovani, artisti e creativi, principalmente dai 18 ai 29 anni, nella realizzazione di un evento culturale finale, inColto experience. Saranno esposte stampe cianotipiche, installazioni sonore e performance artistiche, video e musiche.

Il progetto vuole riflettere sul rispetto dell’ambiente che passa anche dalla conoscenza e dalla consapevolezza di ciò che si ha attorno.

Il paesaggio, letto attraverso una sorta di catalogazione artistica dell’incolto e del fortuito, è il punto di partenza della ricerca che prenderà in considerazione le piante spontanee locali e i suoni ambientali per restituire un’idea diversa di esperienza del nostro territorio, sia naturale che urbano. Prestare attenzione allo spazio che viviamo vuol dire imparare a prendersene cura: si cercherà di farlo aprendo la percezione a ciò che di solito non cogliamo.

Il primo appuntamento si è tenuto sabato 30 giugno al Muse, un incontro formativo su arte, scienza e ambiente dal titolo Le forme del paesaggio.

Il percorso prosegue con Ombre spontanee, workshop di stampa fotografica che approfondirà la tecnica della cianotipia partendo dalla stampa delle erbe che ritroveremo nel territorio. Questi elementi verranno raccolti in montagna durante Respirart Express, la gita esplorativa al parco d’arte RespirArt, ma anche nello spazio urbano, partendo dai dintorni del MuSe e nel quartiere delle Albere. Durante i due appuntamenti saranno presenti esperti botanici per aiutare nel riconoscimento, selezione e raccolta delle erbe spontanee. Il workshop si propone di approfondire il tema ambientale e la percezione del paesaggio attraverso la realizzazione di stampe artistiche su carta e tessuto, sperimentando la tecnica con diversi esercizi creativi e materiali. Gli appuntamenti si svolgeranno all’interno dei laboratori del MuSe il 7, 14, 21, 28 luglio dalle 15.30 alle 18.30 e saranno curati da Valentina Campregher.

Come già accennato, RespirArt express è una gita formativa artistica che si terrà presso RespirArt a Pampeago in Val di Fiemme domenica 15 luglio dalle 9 alle 17.

Questa ricca giornata comprende la visita guidata al parco d’arte più alto d’Europa, un esperto botanico che aiuterà a riconoscere e raccogliere le erbe spontanee e i fiori selvatici, un laboratorio per la preparazione di un erbario artistico take away, esperienze di ascolto dei suoni ambientali, salita e discesa con le funivie e un viaggio immersivo nella natura in compagnia di artisti e creativi.

Il progetto prevede anche un workshop di comunicazione eventi, un ciclo di incontri che ha come scopo quello di fornire gli strumenti e le conoscenze base necessarie per sviluppare efficacemente la comunicazione di un evento in tutte le sue fasi: dalla promozione sui canali media e social, passaparola e stampa alla realizzazione della grafica e degli elementi su supporto cartaceo utili durante l’evento. Inoltre si offrirà l’aiuto di un’esperta che seguirà gli iscritti nella stesura di testi per un’efficace comunicazione dei contenuti del progetto in vista dell’esposizione finale durante il progetto. Gli appuntamenti avranno luogo nella sede di Alchemica, che diventerà l’ufficio stampa dedicato per le giornate, il 16 e 18 luglio dalle 20 alle 22, il 23 e 25 luglio dalle 20 alle 23.

MusikiteM- percorsi sonori è invece un laboratorio d'improvvisazione musicale e registrazione ambientale, curato da Sound Art che si propone di stimolare la creatività attraverso l’improvvisazione musicale servendosi di strumenti tecnologici interattivi. I suoni della natura e della città si fondono con i suoni elettronici e acustici in una performance corale. Nella fase laboratoriale i partecipanti avranno modo di approcciarsi all’improvvisazione musicale imparando a conoscere e capire gli strumenti tecnologici utilizzati, i Kites. Ciascuna piramide musicale funziona da strumento a percussione e può riprodurre i suoni campionati durante le escursioni. La performance conclusiva sarà un’opera corale dove il gruppo di partecipanti improvviserà dialogando con l’ensemble. Gli incontri sono in calendario il 2 e 9 agosto dalle 15 alle 20 presso Alchemica.

Il progetto si concluderà con inColto experience, aperitivo culturale artistico ricco di attività che verrà costruito nelle fasi precedenti del progetto con il contributo degli artisti, dei creativi e dei partecipanti e che proporrà performance, stampe artistiche, installazioni e video. L'evento, ad ingresso libero, si terrà sabato 11 agosto a Sardagna dalle 18.30 a mezzanotte.

Giovedì, 05 Luglio 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl