Montain Social Media Detox: torna il campo estivo per disintossicarsi dal web

Consiste in un campo estivo per giovani, una piattaforma per lo scambio d’informazioni sui social media e le dipendenze socialmediatiche, un seminario sull’impatto dei social media a vari livelli.

Un progetto finalizzato alla lotta alle dipendenze socialmediatiche, alla cura della montagna, alla promozione di un ambiente favorevole allo studio e alla concentrazione e di nuove connessioni tra il Monte Bondone e le città di Trento e Milano.

Il Mountain Social Media Detox è un progetto inserito nei piani giovani di zona di Trento e Arcimaga finalizzato alla lotta alle dipendenze socialmediatiche, alla promozione di un ambiente favorevole allo studio e alla concentrazione, alla cura della montagna, alla promozione di nuove connessioni tra il Monte Bondone e le città di Trento e Milano.

Consiste in un campo estivo per giovani, una piattaforma per lo scambio d’informazioni sui social media e le dipendenze socialmediatiche, un seminario sull’impatto dei social media a vari livelli.

Il campo estivo verrà svolto sul Monte Bondone, presso il Centro Aerat di Candriai, da giovedì 29 agosto a domenica 1° settembre 2019, e sarà dedicato a 20 studenti e giovani lavoratori trentini (18-30 anni) e 30 studenti dell’Università degli studi Milano-Bicocca.

Gli smartphones dei partecipanti verranno ritirati all’inizio del campo e saranno organizzati momenti di studio offline e seminari sui social media e le dipendenze socialmediatiche. I relatori parleranno dell’impatto dei social media a vari livelli, della gestione delle emozioni sui social media, delle tecniche per evitare distrazioni digitali in un mondo perennemente connesso.

Durante il campo saranno organizzate varie attività sportive, ambientali, artistiche e culturali per valorizzare l’aggregazione di giovani provenienti da città differenti e la vita all’aria aperta e in montagna. Le attività includeranno due escursioni in montagna, una corsa campestre, un torneo di giochi tradizionali, un workshop di hebertismo, una lezione di danza locale, un’attività notturna sotto le stelle, un fuoco scout. L’avvicinamento dei giovani alla montagna sarà vicendevolmente accostato dall’avvicinamento della montagna ai giovani. Per tale motivo, si organizzerà durante i quattro giorni di campo una gara di orienteering nel centro storico di Trento, affiancata da un’attività teatrale atta al coinvolgimento di giovani passanti.

Infine, per incentivare i giovani al rispetto e alla cura dell’ambente montano e del bene comune, verrà svolta un’attività didattica concernente tradizioni ambientali-culturali tipiche del Monte Bondone e un’attività di pulizia e riordino di un’area boschiva/pascolare con la collaborazione di esperti forestali.

Il campo estivo vede la collaborazione costruttiva con due associazioni studentesche dell’Università Milano-Bicocca (l’Associazione Italiana di Scienze Ambientali e l’Associazione Studenti Indipendenti) e con il Tavolo Associazioni Universitarie Trentine.

Per partecipare al Camp è necessario compilare un questionario iniziale circa le proprie dipendenze socialmediatiche e pagare la quota di partecipazione di 90 euro (più iscrizione ad APS Alla Ribalta). Il link al questionario si trova sul gruppo Telegram @socialmediadetox o sul sito www.greenmarked.it/socialmediadetox.
Per lo scambio d’informazioni sui social media e le dipendenze socialmediatiche sarà utilizzata la piattaforma di messaggistica istantanea Telegram.

Il gruppo Telegram servirà per la comunicazione di informazioni logistico-amministrative con i candidati e i partecipanti del campo, ma vuole anche diventare uno spazio digitale libero ed educativo per lo scambio di informazioni circa le dipendenze socialmediatiche. Essendo un gruppo pubblico verranno adottati strumenti per la gestione dello spam, il blocco o la rimozione di utenti molesti, la promozione di un’interazione poco invasiva e non-ridondante. Così facendo, si vuole costruire una alternativa ai social media efficace, costruttiva e non-manipolativa.
Nell’ambito del progetto nello scorso mese di marzo si è tenuto anche un seminario presso l’Istituto tecnico tecnologico Buonarroti-Pozzo, in collaborazione con il professor Diego Tomasi, che ha coinvolto 300 studenti con l’obiettivo di insegnare agli scolari alcune tecniche e metodologie per creare un ambiente libero da distrazioni socialmediatiche, favorevole allo studio, alla concentrazione e al ragionamento profondo: un ambiente simile a quello creato durante il campo estivo ma tra i banchi di scuola.

Immagini

Martedì, 14 Maggio 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 16 Maggio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl