Trento informa - puntata 1.12.2017

Un ciclo-parcheggio all'ex Zuffo, un nuovo campo da calcio a Candriai, collaborazione all'insegna della solidarietà tra Trentino Volley e Trentino Solidale, il trasloco del servizio attività sociali e il servizio di prenotazione online per il cambio di residenza.

Un ciclo-parcheggio all'ex Zuffo

La prossima estate Trento potrà contare su tre ciclo-parcheggi: dopo quello storico accanto alla stazione, e quello recentemente inaugurato in via della Saluga, in primavera prenderanno il via i lavori per realizzarne un terzo all'interno dell'area ex Zuffo ora collegata al centro città da una nuova ciclabile. Il servizio si rivolge soprattutto ai pendolari favorendo la mobilità sostenibile.

L'area si trova nella zona sud del parcheggio in prossimità del Doss Trento dove i parcheggi si ridurranno da 50 a 35. Vi troveranno posto invece 244 stalli per le biciclette dei quali: 12 postazioni “e-motion” per bici elettriche, 16 postazioni  “in-centro” e 216 postazioni per le biciclette private, eventualmente raddoppiabile tramite sollevatori meccanici. 60 stalli saranno coperti. Il costo dell'opera è di 100mila euro. Il parcheggio per le biciclette sarà recintato e videosorvegliato.

Un nuovo campo da calcio a Candriai

In queste ore è ricoperto dalla prima neve, ma a fine giugno del prossimo anno avrà un volto nuovo.
Nell'ambito dei progetti per il rilancio del Monte Bondone, l'area verde del parco Cesana a Candriai, verrà sistemata e trasformata in un vero e proprio campo da calcio di prima categoria omologato dalla Figc in erba vera. I lavori dovrebbero iniziare a metà aprile.

Roberto Leonardelli, capoufficio Gestione Strade e Parchi Comune di Trento: I lavori dureranno 75 giorni, i costi sono circa sui 250mila euro, compresa una piccola parte per eventualmente noleggiare degli spogliatoi qualora ce ne fosse la necessità per il prossimo anno, in attesa di finanziamenti di eventuali spogliatoi.

L'idea è quella di mettere il campo a disposizione per i ritiri estivi di squadre di calcio e non solo. Per ora, ad interessarsene, è il rugby. Quando non sarà utilizzata l'area resterà aperta a tutti.

Solidarietà sotto rete

Trentino Volley e Trentino Solidale giocano insieme la partita più importante, quella dell'aiuto a chi ha più bisogno.
Tra le due realtà è nata una collaborazione. La società di via Trener darà ampia visibilità alle tante iniziative messe in piedi dall'associazione benefica, prima fra tutte la distribuzione di cibo ai bisognosi recuperando gli sprechi di negozi e ristoranti. Ogni anno sono 400 mila le persone alle quali viene garantito un pasto grazie all'impegno dei 550 volontari. Si parte dal campo
Bruno Da Re, General Manager Trentino Volley: Ci sarà una parte più di visibilità, per dare visibilità a questa associazione, quindi ci sarà la loro presenza dentro e fuori il PalaTrento in occasione di alcune partite importanti, una l'abbiamo fatta con Verona, un'altra ci sarà domenica nei confronti di Modena, ma sarà un di cui di tante cose che faremo. La prima sarà quelal di aiutare a divulgare questo grande lavoro che fanno, questa grande attività che fanno.

La Trentino Volley aiuterà Trentino Solidale a crescere dal punto di vista del marketing e della comunicazione. Le iniziative dell'associazione benefica troveranno spazio anche sui social della squadra che ha uno dei siti di volley più visitati al mondo.

La nuova casa delle Attività sociali

Il servizio attività sociali trasloca da via Alfieri a via Bronzetti nella rinnovata struttura comunale.

Per consentire il trasferimento gli uffici resteranno chiusi al pubblico fino al 6 dicembre e riapriranno il 7 dicembre nella nuova sede dove troverà spazio anche l'assessorato alle politiche sociali, familiari ed abitative e per i giovani.
Rimangono uguali i numeri telefonici, con possibili interruzioni durante il trasloco, gli orari di apertura al pubblico e di recapito.

In via Alfieri, a inizio del prossimo anno, verrà trasferito il polo sociale Centro Storico, Piedicastello, Bondone e Sardagna, attualmente in corso Buonarroti.

Residenza online

Da questo mese di dicembre è attiva in via sperimentale la possibilità di prenotare online gli appuntamenti per presentare le richieste di cambio di residenza o abitazione presso l'anagrafe centrale e le circoscrizioni di Gardolo, Bondone ed Argentario.

Si accede dal sito del Comune, sulla falsariga di quanto avviene per le carte di identità elettroniche. Chi è impossibilitato a prenotare online può comunque telefonare.

La nuova modalità serve a snellire le procedure con una migliore programmazione e ad evitare lunghe attese che, nei giorni di forte richiesta, possono essere anche superiori all'ora. Da febbraio il sistema online dovrebbe diventare obbligatorio all'anagrafe centrale e nelle circoscrizioni interessate dalla sperimentazione.

Si potrà continuare a presentarsi senza prenotazione, invece, nelle circoscrizioni di Meano, Sardagna, Ravina-Romagnano, Povo, Mattarello e Villazzano perché non hanno un numero elevato di richieste.

In chiusura vi ricordiamo che potrete rivedere questa puntata sul sito del Comune di Trento e su quello di Rttr La Televisione.

Durata
5'24''

Venerdì, 01 Dicembre 2017 - Ultima modifica: Domenica, 03 Dicembre 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl