Trento informa - puntata 10.11.2017

Protocollo alpini comune per l'Adunata, area sportiva di Cadine, spogliatoi campo di calcio Prada, pista ciclopedonale S. Martino, presentazione mostra Anffas Super GAP

Adunata alpini, firmata la convenzione

Una convenzione operativa ma anche ideale, quella firmata dal sindaco di Trento Alessandro Andreatta e dal presidente del Comitato organizzatore dell'adunata degli Alpini, generale Renato Genovese.
Nero su bianco sono stati messi luoghi, servizi, strutture che la città concederà agli Alpini dall'11 al 13 maggio: strade, piazze, parchi, teatri, palestre, compresi il Teatro Sociale e lo stadio Briamasco, con tanto di utenze elettriche e idriche.
Sull'altro fronte, gli Alpini si prendono l'impegno di preservare le strutture concesse, allestire accampamenti, palchi e servizi igienici, gestire il servizio d'ordine e, se necessario, provvedere anche alla manutenzione delle aree pubbliche
Obiettivo sia della città che degli Alpini, fare in modo che la ricorrenza del 2018, a 100 anni dalla fine della Grande Guerra, sia  occasione di pace e riconciliazione.

Renato Genovese, Presidente Comitato Organizzatore Adunata: In particolare qui in Trentino dove c'è un retaggio di quello che può essere il passato noi vorremmo smorzare tutto quanto e fare in maniera che questa adunata sia un'adunata di tranquillità, di pace, di conciliazione.

Una ciclabile per le Sanzio

Ciclabile in arrivo per i bambini delle scuole Sanzio, che potranno muoversi in sicurezza verso il parco della Predara.
La giunta comunale ha approvato il progetto di una nuova pista  sulla prima parte di via San Martino, fra piazza Sanzio e via Torre d'Augusto.
L'intenzione è quella di allargare il marciapiede ad est, realizzando una pista ciclopedonale che avrà larghezza variabile da 4 metri e mezzo a 2,60.
Nel primo tratto della via verrà mantenuta una zona destinata alla raccolta dei rifiuti urbani e un parcheggio per carico e scarico, mentre i due parcheggi destinati a disabili, posti in corrispondenza dei civici 46 e 50, in corrispondenza della cooperativa Handicrea, verranno spostati su via Torre d'Augusto, a circa 20 metri di distanza.
Con l'occasione, verrà rifatto anche il collettore delle acque bianche a cui saranno collegate le caditoie, uno dei tanti lavori sul fronte del drenaggio idrico in città, poco visibili ma fondamentali per evitare disastri in caso di precipitazioni intense.
I lavori, che costeranno 160mila euro, partiranno alla fine delle scuole, per evitare disagi.

Lavori pubblici: il Comune investe

Una serie di lavori partiranno presto su scuole e strutture sportive di Trento.
Il primo interesserà la materna di Sopramonte, dove verrà rifatto l'impianto di illuminazione, con la sostituzione delle vecchie lampade con led ad alta efficienza, che consentiranno anche di dimezzare i consumi, per un investimento di 110mila euro.

Altri due interventi sono destinati agli sportivi: a Trento, in via Lavisotto, si rifaranno gli spogliatoi del campo da calcio Prada, a nord del Campo Coni, ormai datati.
Previsto un cappotto termico, un più efficiente impianto di riscaldamento, la rimodulazione di due nuovi locali spogliatoi, la sostituzione degli infissi, il rifacimento dell'impianto termico e idrauilico, sei nuove docce e servizi igienici fruibili anche dai disabili.
I lavori inizieranno a fine maggio e si concluderanno entro il 1 settembre, per un investimento di 200mila euro.

A Cadine infine, su richiesta della Circoscrizione Bondone,  verrà ripensata e messa  disposizione della cittadinanza l'area sportiva di Via Caman.
Il campo da calcio lascerà spazio ad un'area multifunzione con campo da basket, da calcetto, da pallavolo, tavolo da ping pong e un'area attrezzata al centro per la socializzazione. I lavori partiranno a metà 2018, previsti 120 giorni di cantiere e un investimento di 200mila euro.

Roberto Leonardelli, capoufficio Parchi Giardini Comune di Trento: Questo secondo la filosofia che il Consiglio comunale ha chiesto che sviluppi l'ufficio parchi e giardini, in diverse aree verdi della città, quello di creare questi campi di libero accesso, a partire dal campo di basket di piazza Venezia, campo di pallavolo che abbiamo realizzato di recente a Cristo Re e ai campi che abbiamo sistemato in via Trener, in via Duca d'Aosta, eccetera.

Mostra dell'Anffas a palazzo Thun

Il cortile di palazzo Thun ospiterà dall'8 al 19 novembre una mostra realizzata dai giovani adulti del Gruppo Ambiente Pulito dell'Anffas del Trentino.
Protagonista, SuperGap,  una superscopa senza superpoteri che deve combattere ogni giorno il suo acerrimo nemico ManoCarogna, che sporca, vandalizza e imbratta la città.

Veronica Comin, educatrice Anffas: si troveranno venti fotografie scattate ai giovani del gruppo Gap di Anffas Trentino onlus, con la supervisione di Claudio Rensi, e venti vignette realizzate da Maurizio Menestrina. Attraverso la storia e le vicende di SuperGap vedremo la città attraverso gli occhi dei giovani del gruppo Gap.

Una mostra per trasmettere ai bambini e agli adulti il valore del rispetto, delle differenze e dei beni comuni.

Alberto Benci, Gruppo Ambiente Pulito Anffas: Gap in inglese significa differenza, che si chiama disabilità. Vogliamo fare la differenza anche nel mondo, Per noi questa città è come una casa, che dobbiamo apprezzarla.

In chiusura ricordiamo che è possibile rivedere questa puntata di Trento informa sul sito internet del Comune di Trento o su quello di Rttr La Televisione

Durata
5'36''

Venerdì, 10 Novembre 2017 - Ultima modifica: Mercoledì, 15 Novembre 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl