Trento informa - puntata 13.10.2017

Presentato il progetto definitivo per la realizzazione del tempio crematorio, la riorganizzazione degli uffici del servizio attività edilizia, le proposte formative per le scuole.

Tempio crematorio pronto nel 2020

È pronto il progetto definitivo del tempio crematorio di Trento. I lavori dell'opera, attesa da anni e già appaltata, inizieranno a primavera del prossimo anno e termineranno nel 2020.

L'edificio verrà realizzato all'interno del cimitero monumentale nella zona sud-ovest. La struttura, progettata dal servizio attività edilizia del Comune, offrirà anche una sala d'aspetto e un giardino sopraelevato.

I forni saranno due per consentire una doppia cerimonia, con tempi sfalsati. Potranno essere eseguite fino a 12 cremazioni al giorno.

L'edificio, che costerà 5 milioni e mezzo di euro, sarà a servizio di tutto il Trentino.
A finanziare l'opera è stata la Provincia, che ha posto come vincolo la definizione di una tariffa che copra soltanto le spese di impianto e personale. Legittimo aspettarsi dunque che il costo per i cittadini sarà inferiore rispetto ai 350 euro richiesti dal crematorio di Mantova, che attualmente è il punto di riferimento per il Trentino.

Con la realizzazione della struttura trentina l'iter funebre non verrà più separato tra funerale e cremazione.

Carmelo Passalacqua, Dirigente Servizi Funerari Comune di Trento: Adesso noi ci avvaliamo dell'impianto di Mantova, per cui una volta in settimana, due volte alla settimana andiamo con i feretri e dopo i giro successivo riportiamo le ceneri. Per i familiari quest'interruzione è un ulteriore dolore che si assomma a quello per la perdita del proprio caro. Noi invece contiamo di poter fare la cremazione subito dopo il funerale e con i parenti riuniti nella sala d'attesa e quindi procedere successivamente subito alla sistemazione dell'urna o nella celletta o nella tomba di famiglia o se la vogliono in affidamento, gliela diamo subito.

I dati sulla cremazione sono costantemente in aumento: a Trento riguardano ormai il 60 per cento dei defunti, mentre la media provinciale è attorno al 35 per cento.

L'ufficio edilizia si riorganizza

Novità all'ufficio edilizia privata del Comune di Trento. È partita una riorganizzazione che riguarda il personale, ma soprattutto i servizi ai cittadini e alle imprese.
Le modifiche puntano a risolvere uno dei principali problemi emersi, ossia la frammentazione delle risposte dovuta alla netta divisione tra il personale del front office e quello interno addetto all'istruttoria delle pratiche. Adesso invece tutti i dipendenti hanno ruoli intercambiabili.
Il servizio sarà differenziato quanto a giorni e orari tra chi ha necessità di un'informazione e chi ha una pratica già in corso.
È stato istituito un numero unico ed è previsto uno sportello aggiuntivo per le sanatorie, le regolarizzazioni e l'agibilità, pratiche che sono aumentate con la crescita delle ristrutturazioni e le modifiche normative.

Giuliano Franzoi, Dirigente Servizio Attività Edilizia Comune di Trento: La modifica è attiva dal 9 ottobre, è un periodo sperimentale dopo il quale con gli ordini e con l'utenza cercheremo di capire se ci sono ulteriori aggiustamenti da fare.

Vediamo nel dettaglio le principali novità.

Chi non ha una pratica già in atto deve rivolgersi al front office per il deposito di documentazione e per informazioni tecniche generiche. Il front office è aperto il lunedì e il mercoledì dalle 8.30 alle 12 e il  giovedì dalle 8.30 alle 16.
Nella giornata del mercoledì, durante l'orario di apertura, saranno attivi anche due sportelli dedicati alle informazioni in materia di agibilità, sanatorie e segnalazioni di abusi edilizi.

Chi ha pratiche edilizie in corso di istruttoria deve rivolgersi al back office, prendendo appuntamento per l'ufficio edilizia privata il martedì, mercoledì e venerdì, per l'ufficio controllo e contenzioso il giovedì.

Il deposito delle domande di permesso di costruire avviene previa prenotazione tramite il servizio on line il lunedì dalle 8.30 alle 12.30 e il giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.

Per informazioni base e orientative è possibile chiamare l' ufficio edilizia privata allo 0461/884798 oppure 0461/884799 e l'ufficio controllo e contenzioso allo 0461/884788 il lunedì, martedì e mercoledì dalle 8.30 alle 12 e il giovedì dalle 8.30 alle 16.

Per informazioni tecniche dettagliate è necessario invece rivolgersi direttamente al front-office.

Tante idee per le scuole

Anche quest'anno il Comune di Trento si propone al mondo della scuola con iniziative educative e formative a disposizione di studenti, insegnanti e genitori.

Sono tutte contenute negli opuscoli informativi "Città e scuola" dedicati agli istituti comprensivi e alle scuole superiori e centri di formazione professionale.

Tantissime le attività proposte, dalle più classiche come "A piedi sicuri" o "Natale creattivo", a percorsi sulla legalità, iniziative sull'ambiente, incontri in biblioteche, teatri e musei con una particolare attenzione a due temi che si stanno imponendo nell'educazione dei ragazzi: nuove tecnologie e prevenzione del gioco d'azzardo.

Le proposte sono organizzate dal Comune o da altri enti competenti e si inseriscono nelle attività del protocollo d'intesa Città-Scuola che ha l'obiettivo di mettere in rete i vari soggetti per costruire una comunità educante.

In chiusura vi ricordiamo che potrete rivedere questa puntata sul sito del Comune di Trento e su quello di Rttr La Televisione.

Durata
5'31''

Venerdì, 13 Ottobre 2017 - Ultima modifica: Venerdì, 20 Ottobre 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl