Trento informa - puntata 15

Al via la sperimentazione dei varchi elettronici per l'accesso alla zona a traffico limitato, on line la guida dei lavori pubblici 2017, una nuova mensa per la scuola della vela e i risultati dell'indagine di soddisfazione dei cittadini rispetto ai servizi funerari e cimiteriali.

Varchi elettronici, sperimentazione al via

Varchi elettronici per la Ztl al via: è partita la sperimentazione del sistema di videosorveglianza dell'accesso alla zona a traffico limitato del centro storico cittadino. Il primo mese sarà di prova poi, dal 21 agosto, scatteranno le multe. Diciotto i varchi controllati dalle telecamere, sette in entrata, undici in uscita, in questo primo mese di pre-esercizio il personale della polizia locale presidierà i varchi e fornirà informazioni ai cittadini.

Loredana Pilara, capouffico Polizia locale Trento Monte Bondone: Più che altro sarà un periodo di informazione all'utenza, verranno presidiati i varchi da parte degli agenti della polizia municipale che informeranno tutti coloro che intendono accedere del nuovo esercizio che partirà con il 21 di agosto, e servirà invece alla polizia locale per validare, testare il sistema e controllare che tutto sia messo a punto, che il software legga correttamente gli accessi, soprattutto quelli autorizzati.

Dal 21 agosto quindi massima attenzione perché le contravvenzioni arriveranno puntuali, 81 euro più le spese procedurali. I varchi elettronici saranno attivi 24 ore su 24, per gli autorizzati all'accesso alla Ztl non cambia nulla, le targhe dei loro veicoli sono state inserite in una lista bianca affinché il sistema non ne rilevi l'accesso. Per le categorie autorizzate al transito, come ad esempio i veicoli adibiti al carico e scarico di merci, ma non in possesso di alcun contrassegno, dovrà essere obbligatoriamente comunicata all'ufficio permessi del comando di polizia locale la targa, per poter essere inserita nella lista bianca.

Infine il rilascio di permessi di accesso alla Ztl e di sosta è adesso in carico a Trentino mobilità, che fornirà una tessera plastificata al posto del permesso cartaceo. Alla scadenza annuale dell'autorizzazione non sarà necessario sostituirla, a partire dal prossimo autunno verrà introdotta la possibilità di rinnovo on line.

Lavori pubblici, online la guida 2017                                                                            

È online la guida 2017 dei lavori pubblici in città. La pubblicazione passa in rassegna tutti i cantieri conclusi, in corso o di prossima apertura nel comune di Trento. Ad aprire la guida sono gli edifici comunali, con la palazzina uffici di via Bronzetti conclusa in primavera e quella in via San Giovanni Bosco che sarà finanziata quest'estate. Seguono gli edifici scolastici, dalla Vela a Meano, da via Maccani a Cognola. E poi ancora gli edifici storici, con il restauro della Torre civica, che dovrebbe iniziare a fine anno. Tanti gli interventi riguardanti le sistemazioni viabilistiche, sette le piste ciclabili inserite, alcune delle quali sono concluse (come quella sull’Argine destro dell'Adige e in via Maccani) o lo saranno a breve (ad esempio a Piedicastello, o quella tra piazza Centa - via Fratelli Fontana). Inizieranno inoltre in autunno, per la gioia degli appassionati di atletica, i lavori per la pista indoor al campo Coni. A fine anno invece sarà concluso il cantiere per il nuovo canile in località Vela. Prosegue anche l’opera di ammodernamento delle reti di illuminazione pubblica. Tra le novità di quest'anno, l'estensione della rete wi fi gratuita nelle Circoscrizioni. Tra le aree verdi inserite, anche quelle attese di Campotrentino e Roncafort.

Nuova mensa alla scuola S. Vigilio

La scuola elementare S. Vigilio, che si trova nel sobborgo della Vela, avrà una nuova mensa. Nei lavori di ampliamento dell’attuale edificio scolastico è prevista la realizzazione  di un nuovo volume edilizio da adibire a spazio mensa. In questo modo gli spazi liberati diventeranno nuove aule scolastiche.

Leopoldo Franzoi, Capoufficio servizio attività edilizia Comune Trento: Questo intervento è necessario perché c'è stato un aumento della utenza scolastica, questo ha causato il fatto che mancano delle aule, allora con la nuova mensa si ovvia a questo problema. È stato acquisito un edificio adiacente alla scuola, la mensa avrà una dimensione idonea ad ospitare sessanta scolari, che su due turni possono soddisfare le esigenze dell'attuale istituto. 

La mensa sarà collocata in un'area ad est dell'area occupata dalla scuola, un piano fuori terra, dove saranno realizzati anche nuovi spazi per la ricreazione e per i servizi igienici. Il progetto prevede inoltre la sistemazione degli spazi esterni e la realizzazione di posti auto richiesti dallo standard normativo per l'ampliamento. Il cantiere inizierà a settembre per concludersi a fine anno e consentire così l'utilizzo delle aule ai bambini alla ripresa delle lezioni a gennaio. Il costo complessivo dei lavori è stimato in 450mila euro.

Gradimento per i servizi funerari

Gradimento da parte degli utenti per i servizi funerari e cimiteriali del Comune di Trento. Lo rivela l'indagine condotta nel 2016 sulla soddisfazione di chi ha usufruito dei suddetti servizi. Altre indagini sono state fatte nel 2006, 2008 e 2012, per capire quali sono gli elementi di forza o di debolezza del servizio, con l'obiettivo di migliorarlo.

Sabrina Redolfi, servizio sviluppo economico, studi e statistica Comune Trento: Il giudizio medio della popolazione intervistata è pari a 9, chiaramente su una scala da 1 a 10, quindi molto positivo, che conferma di fatto quello che era l'apprezzamento dei cittadini nelle indagini precedenti. Viene apprezzato dai cittadini soprattutto quella che è la cortesia e la professionalità dei dipendenti degli uffici, ma soprattutto anche quella che è la professionalità, la cortesia, la riservatezza della squadra che opera in occasione del funerale dei cittadini.

Dall'indagine statistica emerge anche che le persone che scelgono la cremazione sono ormai più della metà: 53,9 per cento questo il numero di coloro che hanno usufruito di questo servizio lo scorso anno, in continuo aumento rispetto al 2006, Allora la percentuale era stata del 33 per cento.

Apprezzate infine anche le iniziative che vengono organizzate per far conoscere le tombe di interesse storico e artistico conservate nel cimitero di via Giusti.

Siamo in chiusura. Vi ricordiamo che potrete rivedere questa puntata sul sito del Comune di Trento e su quello di Rttr La Televisione alla voce Programmi.

Durata
6'38''

Venerdì, 14 Luglio 2017 - Ultima modifica: Venerdì, 29 Settembre 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2017 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl