Trento informa - puntata 17.11.2017

Al via la stagione dello sci sul Monte Bondone, un servizio tutto da scoprire al Giocastello, una settimana di iniziative per ricordare la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Al via la stagione dello sci

Manca poco all'apertura della stagione invernale prevista per il 25 novembre e il Monte Bondone è pronto al cancelletto di partenza con un'offerta che va dalle camminate allo sci di fondo e discesa.

Fulvio Rigotti, Presidente Trento Funivie: Abbiamo fatto tanti lavori quest'estate. Al di là del rifacimento completo dello snowpark, dove sono state create delle piste facili di slob style e border cross anche per i bambini e per i meno esperti, è poi stata rifatta la diagonale Montesel, allargata, circa raddoppiata come larghezza e resa più sicura anche perché era su una struttura pensile oggi è su delle solide terre armate, e quindi il tratto che da Montesel viene verso Vason è molto più agevole, più sicuro, ed è stata creata una pista nuova che da Montesel va verso la Tretre.

Lo skipass stagionale comprende anche tre giornate di sci gratis a scelta tra Paganella e Folgaria. È prevista una serie di sconti.

Bambini e ragazzi che non hanno ancora compiuto 19 anni hanno un buono sconto di 120 euro con un costo che va da 69 a 199 euro.
Per quanto riguarda le famiglie, gli adulti pagano 299 euro; il primo figlio di età inferiore ai 19 anni non paga e per gli altri, sempre con meno di 19 anni, la quota aggiuntiva è di 69 euro a testa. Le agevolazioni valgono anche per un solo genitore o se i figli sono di uno solo dei due adulti che appartengono allo stesso stato di famiglia.
Per ottenere lo sconto sugli abbonamenti stagionali di giovani e famiglie, si deve compilare il buono che si trova sul sito del Comune, oppure presso le circoscrizioni o l'ufficio relazioni con il pubblico e consegnarlo alle casse di Trento Funivie con la copia del documento di identità dell’intestatario di ogni skipass.

Basta rivolgersi alla casse invece per le tariffe agevolate stagionali e giornaliere per i residenti.

C'è anche la possibilità di sciare sotto le stelle ogni martedì e giovedì  a partire dal 26 dicembre. Per queste ed altre informazioni è possibile contattare Urp, Trento Funivie e Azienda per il Turismo.

Giocastello: uno spazio flessibile

Le famiglie che non hanno scelto il nido tradizionale possono trovare comunque un luogo dove poter lasciare i bimbi offrendo loro la possibilità di stare con altri piccoli, scoprire, giocare  e crescere.

Il Giocastello è un servizio integrativo che si trova, con spazi propri, presso il  nido Magicocastello di via Petrarca a Trento. Accoglie bambini di età compresa fra i 18 e i 36 mesi. Il servizio viene incontro in modo flessibile ai bisogni delle famiglie con la possibilità di scegliere giorni e orario di frequenza.  È possibile richiedere la frequenza per un minimo di 2 e un massimo di 3 ore al giorno per almeno 2 giorni in settimana e per almeno 2 mesi continuativi. La scelta può essere modificata in corso. La tariffa oraria è di 2 euro e 44 centesimi.

Non c'è il servizio mensa, la finalità educativa è garantita da un progetto pedagogico con personale qualificato.

Sara Nicolini- Coordinatrice Pedagogica Pro.Ges: È un po' parte anche del pensiero pedagogico quello di proporre ai bambini delle esperienze vere, quindi più sensoriali. Le proposte che vengono fatte al Giocastello sono di sperimentazioni sia di materiale naturale che di materiale di riciclo. Il Giocastello ha anche la fortuna di essere in uno spazio adiacente il giardino per cui abbiamo la possibilità di uscire con tutta tranquillità a sperimentarci anche all'esterno, non solo all'interno.

Per iscrizioni, ancora aperte, e informazioni è possibile rivolgersi al servizio servizi all'infanzia, istruzione e sport del Comune di Trento.

La settimana dell'infanzia

I bambini e le bambine hanno diritto a non essere discriminati, alla vita, allo sviluppo, ad essere ascoltati e il loro interesse deve avere sempre la priorità.
Sono i principi stabiliti dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. A 28 anni dalla sottoscrizione da parte dell'assemblea generale delle Nazioni Unite, Trento ricorda la ricorrenza con una settimana di iniziative dal 20 al 26 novembre.
Lunedì alle 13.30 ci sarà l'inaugurazione dei pannelli di Dritti ai diritti in piazza Dante e poi si proseguirà con la visita ai pannelli realizzati con i disegni dei bambini in altre zone della città. A disposizione c'è una guida on-line.

Elsa Ianes, Servizio Attività Sociali Comune di Trento: Ogni pannello ha un QRCode e, collegato al QRCode, c'è la presentazione, che comprende l'intervista, gli articoli della convenzione che raccontano quel pannello e raccontano cosa i disegni dei bambini hanno voluto rappresentare.

Dritti ai diritti si intitola anche la mostra visitabile lunedì e martedì alla circoscrizione di Povo e che nei giorni successivi si sposterà a Palazzo Thun.

Lunedì alle 17 i ragazzi rappresentanti delle scuole medie saranno protagonisti di un consiglio comunale, mentre martedì si svolgerà la gara di mobilità sostenibile A scuola senz'auto.

Rosanna Wegher, Ufficio Politiche Giovanili Comune di Trento: L'occasione di lunedì pomeriggio, che avverrà dentro la sala del Consiglio comunale, è quella di mettere in rete le esperienze delle singole scuole della città per un confrotn che possa essere proficuo per tutti, abbinato anche ad una riflessione che si sta facendo dentro le scuole rispetto alla cittadinanza europea.

Tutte le iniziative, fra cui anche un segnalibro e un concorso video, sono promosse dal Tavolo Trento 0-18 e dall'ufficio politiche giovanili del Comune.

In chiusura vi ricordiamo che potrete rivedere questa puntata sul sito del Comune di Trento e su quello di Rttr La Televisione.

Durata
5'50''

Venerdì, 17 Novembre 2017 - Ultima modifica: Venerdì, 24 Novembre 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl