Trento informa - puntata 6 luglio 2018

I risultati dell'indagine annuale di soddisfazione sul servizio di asilo nido, una nuova mappa escursionistica del Bondone, richiedenti asilo e studenti impegnati nel Ronca Camp, per ridare vita ad una zona abbandonata di Roncafort.

Nidi promossi

I genitori promuovono gli asili nido del Comune di Trento. Da una parte ci sono le certificazioni di qualità, dall'altra la percezione di mamme e papà. Un aspetto, quest'ultimo, non meno importante del primo e che viene testato attraverso un'indagine annuale promossa dal Servizio servizi all'infanzia, istruzione e sport.

Giunto alla tredicesima edizione, fra aprile  e maggio il questionario ha sondato il gradimento dei 1184 nuclei familiari interessati ossia quelli con bambini che frequentano i nidi o dimessi in corso d'anno. 855 quelli che hanno partecipato rispondendo alle domande.

Magalì Pladys, Coordinatrice pedagogica Servizi all'Infanzia Comune Trento: Abbiamo una grande risposta da parte delle famiglie e questo è già un dato molto positivo.

Il giudizio complessivo è stato molto buono e in linea con gli anni scorsi confermando l'affidabilità del servizio e premiando l'impegno del personale dei nidi. In una scala da 1 a 10, il risultato è stato di 8,9.
Per quanto riguarda i singoli aspetti fra i più apprezzati ci sono gli orari di apertura, la cortesia del personale e la qualità dell'alimentazione. Nessun punto è inferiore ad una soglia di soddisfazione dell'85%.

Magalì Pladys, Coordinatrice pedagogica Servizi all'Infanzia Comune Trento: Quelle che sono emersi come punti di forza rispetto ala qualità percepita del servizio nido sono degli aspetti estremamente interessanti perché sono quelli su cui puntiamo, anche tutta la nostra progettazione pedagogica e la nostra progettazione educativa, vale a dire l'attenzione al benessere psicologico del bambino, la professionalità e la competenza del personale educativo e l'attenzione alla relazione, alla comunicazione con le famiglie.

I genitori chiedono di porre attenzione all'igiene e ai bisogni individuali dei piccoli, all'organizzazione dei gruppi e alla comunicazione migliorando ancora quella sul sito.
La sintesi dei risultati generali e delle singole strutture verranno consegnati alle coordinatrici ed esposti nelle bacheche dei nidi a disposizione di tutti i genitori: quanto emerso servirà per migliorare il servizio già a partire dal prossimo anno educativo.

La nuova mappa del Bondone

Arriva un Bondone tutto nuovo. Anzi ne arrivano 18 diversi, tanti quanti sono gli itinerari presenti nella nuova mappa escursionistica della montagna di Trento. La pubblicazione è il frutto del lavoro in cordata delle tante realtà che lavorano per la tutela e il rilancio del Bondone e vede come capofila l'Azienda di Promozione Turistica.

Su un lato c'è una cartina dettagliata, sull'altro c'è una serie di itinerari, differenti per durata e difficoltà, che permettono ai diversi tipi di turisti ed escursionisti di scoprire la montagna. Si tratta di un panorama a 360 gradi visto che sono comprese alcune gite che toccano la Valle dei Laghi e le pendici del Bondone. Ci sono ad esempio il giro del Sorasass, i forti fra Romagnano e Ravina passando per Villa Margon, la classica delle Tre Cime e la salita al Palon.
In quasi tutti i casi si tratta di giri ad anello, ma ci sono anche suggerimenti sui percorsi di collegamento. Oltre alle note sull'altimetria e sui tempi di percorrenza, ci sono informazioni di interesse storico, naturalistico e culturale.

Elda Verones, Direttrice Apt Trento Velel dei Laghi Monte Bondone: Sempre di più sono interessanti i servizi che dobbiamo dare ai nostri ospiti e quindi assieme al Comune di Trento, che si ha supportato in questa realizzazione, alle associazioni del territorio, la Pro Loco del Monte Bondone, l'Associazione operatori del Monte Bondone, gli Amici della chiesetta, l'Azienda forestale abbiamo realizzato questo strumento.

Ogni itinerario possiede un QR code che, se scannerizzato, permette di visualizzare on line il tracciato e di averlo a portata di smartphone. La versione digitale sempre aggiornata si trova sul sito dell'Apt. La mappa, stampata in italiano e in tedesco, si può trovare negli uffici di informazione al pubblico dell'Apt e nelle strutture ricettive del Bondone al costo di 3 euro.

Cittadini del mondo in campo

Francesca Fiori, Coordinatrice CSV Trentino: Qua sta succedendo una cosa bellissima, perché siamo qua da lunedì con il Ronca Camp, un campo di volontariato che coinvolge ventuno ragazzi tra richiedenti asilo e ragazzi delle scuole superiori e l'obiettivo di questa settimana, oltre a stare insieme e conoscerci meglio reciprocamente, è quello di cercare di abbellire questo parco e renderlo più vivibile e utilizzabile da chi se ne vuole prendere cura, dalle associazioni e dalla cittadinanza.

Siamo nell'area di via Caneppele a Roncafort. Fino a pochi giorni fa qui c'erano solo sterpaglie. I ventuno ragazzi, alcuni richiedenti asilo altri studenti, impegnati per una settimana nel laboratorio Ronca Camp l'hanno ripulita e messa in ordine realizzando piccoli arredi al mattino, mentre al pomeriggio hanno approfondito la loro conoscenza di cittadini del mondo.

Si tratta di un laboratorio di competenze civiche pensato per avvicinare i giovani fra i 17 e 22 anni al mondo del volontariato e al tema dell’accoglienza.
Il progetto, che ha visto il supporto delle realtà che si occupano di migranti, è frutto del patto di collaborazione fra Comune di Trento, associazione Non Profit Network - CSV del Trentino,  Cooperativa il Gabbiano e associazione di promozione sociale Carpe Diem.

Marta Sansoni, Dirigente Servizio Beni Comuni Comune Trento: Abbiamo pensato come Beni comuni di prenderci un'area che era considerata degradata, non utilizzata da tempo, su cui i cittadini di Roncafort hanno da tempo chiesto un intervento, che avverrà peraltro il prossimo anno con un bel parco pubblico, e allora abbiamo detto perché non tradurre quello che si sta facendo in un aspetto operativo e quindi rigenerare, rendere viva un'area a Roncafort? E questa è l'idea del campo.

Già qualche abitante si è rimboccato le maniche per dare una mano. L'obiettivo è che adesso l'area sia veramente un bene di tutti. Lo spunto sarà offerto dall'iniziativa "Si alza il vento" con animazioni per bambini e famiglie tutti i venerdì di luglio a partire dalle 18.

In chiusura vi ricordiamo che potrete rivedere questa puntata sul sito del Comune di Trento e su quello di Rttr La Televisione.

Durata
6'28''

Venerdì, 06 Luglio 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 09 Luglio 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2018 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl