Riqualificazione area ex Atesina

Il progetto generale per il recupero dell'intera area

L'area in oggetto si colloca nel quartiere Solteri-Centochiavi, nella prima periferia della città, che ha visto, a partire dalla metà degli anni Ottanta, una rapida espansione urbanistica, per la maggior parte di servizi. L’area ex-Atesina si sviluppa su una superficie di circa 17.000 metri quadri e comprende:

  • uno spazio coperto centrale a pianta libera caratterizzato da manufatti tipici dell’archeologia industriale del secolo scorso sviluppati per una superficie di circa 6.000 metri quadri;
  • un’ala a nord composta da capannoni con tipologia di copertura a shed per una superficie complessiva di circa 3.500 metri quadri;
  • un volume edilizio di confine posto a sud e a diretto contatto con le vie di comunicazione di circa 25.000 metri cubi.

L'area era originariamente dedicata a deposito dei mezzi del trasporto pubblico e risulta dismessa da alcuni anni. L'obiettivo complessivo del progetto è la riqualificazione di un'area di rilevanti dimensioni con finalità pubblica integrata nel quartiere Solteri–Centochiavi ed aperta alla città. La finalità del progetto generale è la realizzazione di interventi rivolti alla riqualificazione infrastrutturale, sociale, culturale ed ambientale dell'area con lo sviluppo delle seguenti funzioni:

  • un'area verde multifunzionale (con demolizione dei volumi posti a nord e a sud e bonifica dei terreni) per una superficie complessiva di circa 11.000 mq (di cui 6.000 mq a nord, 1.500 mq a est, 1.500 mq a sud e 2.000 mq a ovest da destinare a parcheggio);
  • collegamenti (di mobilità dolce) con il quartiere;
  • sistemazione dei volumi principali a est per la creazione di una piazza coperta di circa 3.000 mq con la finalità di garantire spazi che permettano la massima flessibilità d'uso per ospitare attività di varia natura;
  • sistemazione dei volumi lungo il lato est per la creazione di locali di servizio e attrezzature a supporto della piazza;
  • sistemazione del collegamento dall'accesso su via Marconi all'area verde.

Per la parte ad ovest dell'area si ipotizza una riconversione a funzioni di carattere sportivo:

  • volumi interni con palestre;
  • spogliatoi e spazi per le associazioni sportive;
  • sistemazione area coperta.

Allo stato attuale è stato ipotizzato a livello schematico un progetto generale di recupero dell'intera area, al fine di valutarne le potenzialità in termini di capacità di rigenerazione virtuosa di un comparto di superficie relativamente vasta, che storicamente ha costituito per il quartiere un elemento non permeabile di saturazione urbana e che, negli obiettivi dell'Amministrazione, dovrebbe invece essere trasformato in un luogo di aggregazione e di valorizzazione dell'intero quartiere.
L'intervento previsto a Bilancio per l'importo di 3.000.000 di euro costituisce la prima parte di questo progetto generale di recupero dell'intero comparto e si configura come un intervento autonomo e funzionale, finalizzato all'apertura al pubblico ed all'utilizzo in sicurezza dell'area, con una dotazione minima di servizi e attrezzature. Questo primo intervento è propedeutico ad eventuali successive ed ulteriori opere di allestimento degli spazi, che si possono in via preliminare quantificare dal punto di vista economico con un raffronto parametrico con esempi di riconversione di edifici industriali con caratteristiche assimilabili.
Il Documento Preliminare di Progettazione prevede i seguenti lavori:

  • la demolizione dei volumi nord e sud e la bonifica del terreno a nord (per circa 6.000 mq);
  • realizzazione di un'area verde destinata a parco pubblico;
  • adeguamento sismico della porzione est dell'edificio, con una superficie pari a circa 3.000 mq, con la possibilità di utilizzo pubblico (piazza coperta).
download

TAV_GENERALE ex Atesina
File TAV_GENERALE ex Atesina.PDF (154,43 kB)

Mercoledì, 02 Gennaio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl