Autorizzazione per manifestazioni o iniziative con attività musicale a carattere temporaneo

Autorizzazione comunale per l’effettuazione di concerti, spettacoli musicali vari (karaoke, piano bar ecc.), nell'ambito di manifestazioni o iniziative che si svolgano sia all’interno di locali (sale teatri ecc.), che all’aperto su suolo privato e per periodi di tempo prestabiliti.

Come disposto dall’art. 55 comma 3) del Regolamento di Polizia Urbana, le fasce orarie entro le quali possono essere svolte normalmente tali attività sono: 9-12 / 15-18 / 20-24.

Verrà valutata di volta in volta la possibilità di concedere deroghe a tali orari in occasione di particolari ricorrenze o nell’ambito di siti giudicati idonei.

Qualora tali iniziative vengano svolte su suolo pubblico (piazze, piazzali e parchi pubblici ecc.) l’autorizzazione va richiesta contestualmente alla domanda di occupazione suolo pubblico presso la Polizia Locale o l'Ufficio Parchi e giardini.

Chi può richiedere

Associazioni, comitati per la promozione di attività ricreative, ma più in generale chiunque organizzi o gestisca manifestazioni, spettacoli, e concerti.

Dove rivolgersi
Quanto costa

E' necessaria una marca da bollo del valore corrente da applicare alla domanda più il versamento dell'importo corrispondente all'assolvimento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria relativi all'autorizzazione.

Tempi di attesa

Il termine per la conclusione dei procedimenti, fissato dal Regolamento comunale sul procedimento amministrativo, è di 20 giorni.

Descrizione Aggiuntiva

(*) In data 03 agosto 2015 la Giunta Provinciale ha adottato la deliberazione n. 1332 avente ad oggetto “Elementi di indirizzo ai Comuni per il rilascio delle autorizzazioni allo svolgimento delle attività e manifestazioni a carattere temporaneo in deroga ai limiti di rumore - modifica della deliberazione della Giunta provinciale n. 390 del 25 febbraio 2000, come modificata dalla deliberazione n. 153 del 26 gennaio 2001”. Trattandosi di elementi di indirizzo, il Comune di Trento ha in corso la necessaria istruttoria di recepimento. In ogni caso devono essere valutati gli indirizzi provinciali recentemente introdotti, sotto il profilo della compatibilità con la precedente normativa. Pertanto nel periodo transitorio potranno intervenire modifiche alle modalità di autorizzazione delle attività temporanee. In tal senso prudenzialmente si dispone per un periodo autorizzatorio limitato.

Riferimenti normativi
  • Legge 26 ottobre 1995, n. 447 e relativi decreti attuativi;
  • D.P.G.P. 26 novembre 1998, n. 38-110/Leg. e s.m.;
  • D.P.C.M. 16 aprile 1999, n. 215;
  • Deliberazione della Giunta Provinciale 23 febbraio 2000, n. 390;
  • Deliberazione della Giunta Provinciale 26 gennaio 2001, n. 153;
  • Deliberazione della Giunta Provinciale 14 giugno 2002, n. 1333;
  • Deliberazione della Giunta Provinciale 03 agosto 2015, n. 1332(*);
  • Regolamento di Polizia Urbana - art. 55.

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Mercoledì, 14 Novembre 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl