Rifugi alpini

Ospitalità in zone isolate di montagna

immagine decorativa

Sono rifugi alpini le strutture ricettive, idonee ad offrire ospitalità e ristoro, che siano ubicate in luoghi tali da costituire utili basi di appoggio per l'attività alpinistica e in zone isolate di montagna non accessibili in nessun periodo dell'anno con strade aperte al traffico ordinario o con linee funiviarie in servizio pubblico ad eccezione degli impianti scioviari.

L'attività ricettiva nei rifugi comprende il pernottamento, l'attività di somministrazione di alimenti e bevande di ogni genere nonché l'attività di commercio al dettaglio di articoli per turisti.

Riferimenti normativi

  •  Legge provinciale 15/03/1993, n. 8 "Ordinamento dei rifugi alpini, bivacchi, sentieri e vie ferrate ".
  • Decreto del Presidente della Provincia 20 ottobre 2008 n. 47-154/Leg. "Regolamento di esecuzione della legge provinciale 15 marzo 1993, n. 8"

Rifugio alpino escursionistico - Apertura, cessazione e modifiche

  • Informazioni per presentare, tramite SUAP, la S.C.I.A. per l'apertura, il subentro o variazioni strutturali oppure la comunicazione di  modifiche societarie o la cessazione relativamente ad un rifugio alpino-escursionistico.

  • Servizio di competenza: SVILUPPO ECONOMICO STUDI E STATISTICA

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl