Comunicazione di inizio lavori asseverata

Informazioni e modulistica necessaria per presentare la comunicazione di inizio lavori asseverata

Gli interventi soggetti a preventiva comunicazione di inizio lavori asseverata sono quello non compresi tra quelli liberi, tra quelli assoggettati a permesso di costruire e tra quelli assoggettati a SCIA.

La CILA va presentata corredata dalla documentazione tecnica e da ogni atto di assenso, comunque denominato, e dalle certificazioni previste, individuati dal regolamento urbanistico-edilizio provinciale, e da una relazione asseverata da un tecnico abilitato il quale deve attestare, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici e ai regolamenti edilizi vigenti e non sono in contrasti con quelli adottati, che sono conformi a ogni altra normativa e disciplina relativa alla loro realizzazione e sono realizzati nel rispetto in particolare delle norme antisismiche, di quelle sulla sicurezza idrogeologica, delle norme igienico-sanitarie, di efficienza energetica, di paesaggio e beni culturali, di altezze e distanze.

Chi può richiedere

Possono presentare la comunicazione di inizio lavori asseverata i proprietari dell'immobile e i soggetti in possesso di un altro titolo idoneo.

Per informazioni telefonare
0461-884798
Quanto costa

Euro 70,00 per diritti di istruttoria che possono essere pagati direttamente al front-office del Servizio attività edilizia in sede di presentazione della comunicazione o tramite bonifico bancario (Unicredit Banca s.p.a. via Galilei, 1 - Trento - IBAN IT 73 I 02008 01820 000001202801) nel caso di trasmissione via mail.

Tempi di attesa

I lavori oggetto della comunicazione possono avere inizio ad avvenuta presentazione della comunicazione al Comune. La mancata presentazione della comunicazione al comune comporta il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria da versare al comune competente pari a Euro 1.000,00, se comunque gli interventi risultano realizzati nel rispetto delle altre condizioni richieste dalla legge. La sanzione è ridotta di due terzi e pertanto è pari ad Euro 333,00 se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione.

Come fare / Cosa fare
  1. compila il modello di comunicazione Mod. 47563;
  2. allega alla comunicazione l'informativa "privacy"  - una per ogni soggetto coinvolto (titolari, tecnici, imprese ecc. - ciascuno deve firmare una copia);
  3. deposita la comunicazione presso il front-office del Servizio attività edilizia o trasmettila via mail al seguente indirizzo: servizio.attivitaedilizia@pec.comune.trento.it.
     

Qualora, dopo la presentazione della comunicazione, si rendesse necessario depositare documentazione integrativa compila Mod. 47011 da presentare in modalità cartacea presso il front-office del Servizio attività edilizia o in modalità telematica.

Mercoledì, 11 Aprile 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 01 Luglio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl