Quando l'orto diventa comunitario

Nasce in via Medici "Orto aperto". Approvato il patto di collaborazione.

Conclusa la fase di co-progettazione tra il Comune e il gruppo informale di cittadini che ha risposto all'avviso pubblico dell'Amministrazione comunale, presentando una proposta di collaborazione denominata "Orto Aperto" per la realizzazione di un orto comunitario nell'area verde di Via Medici, è stato ora formalizzato e approvato il patto di collaborazione che concretamente sancisce l'avvio di una esperienza originale ed inedita per il Comune che ha voluto in questo modo rispondere al forte interesse e desiderio dei cittadini ad affrontare  la coltivazione e l'auto-produzione di alimenti sani per sé o per la propria famiglia e allo stesso tempo sperimentare azioni collettive per riappropriarsi di spazi pubblici urbani inutilizzati,  favorendo il benessere delle persone e arricchendo tutta la comunità.

L'area di via Medici sarà quindi il luogo dove si intrecceranno attività e finalità diverse: ambientali, socializzanti, educative, dove si sperimenteranno nuovi percorsi per promuovere l'agricoltura urbana, una cultura alimentare sana e sicura,  buone pratiche di sostenibilità ambientale, dove si  farà esercizio di integrazione e  coesione sociale,  solidarietà e intercultura,  di cittadinanza attiva e lavoro di rete, dove si confronteranno e scambieranno conoscenze e saperi diversi.

I giovani che hanno scommesso su questa idea sono tutti cresciuti nel quartiere della Clarina, dove tuttora vivono e dove hanno contribuito alla crescita della cultura del volontariato e dell'impegno civico.

Tre i cardini attorno ai quali ruota il progetto:

Cresciamo nell'orto: attività rivolte alle nuove generazioni, per introdurle ai temi della coltivazione della terra, di sistemi environment-friendly,   per sensibilizzarle  alla tutela dell'ambiente, della terra, degli spazi verdi urbani e del bene comune, stimolando anche attività in autogestione e autonomia 

Ortinforma: organizzazione di momenti  di formazione a cadenza programmata aperti a tutti e sostenuti dalle esperienze e conoscenze professionali dei promotori nel settore agrario, forestale, ambientale

Aperiorto:  serate di conoscenza dell'attività nell'area verde, finalizzate in particolar modo allo sviluppo di relazioni nel quartiere  ed alla promozione dell'importanza e bellezza del verde urbano.

E' chiaro quindi che "Orto aperto", nell'ottica dei promotori,  è una esperienza che vuole andare oltre al semplice capire il lavoro che c’è dietro i singoli prodotti della terra, o produrre autonomamente verdura che costerà meno che comprarla in negozio. Questa esperienza significa anzitutto tutelare il paesaggio urbano, recuperando terreni incolti e degradati, sviluppando conoscenze e abilità antiche. Coltivare pomodori o zucchine consente di capire e aver voglia di tutelare il paesaggio, l'ambiente, la tradizione orticola, attraverso relazioni umane e sociali.

Posizione GPS

Come arrivare

Giovedì, 06 Giugno 2019 - Ultima modifica: Venerdì, 07 Giugno 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl