ISO 9001

La norma UNI EN ISO 9001, da ultimo aggiornata nel 2015, rappresenta il riferimento riconosciuto a livello mondiale,  per la certificazione del sistema di gestione per la qualità (SGQ) di qualsiasi organizzazione indipendentemente dal settore produttivo e dalle dimensioni. Obiettivo primario è la soddisfazione dell'utente/cliente attraverso la gestione di un sistema organizzativo orientato al miglioramento continuo. 

Certificazione di sistema di gestione per la qualità

La certificazione di sistema di gestione per la qualità, regolata dalle Norme quadro della serie ISO 9000, affronta vari aspetti della gestione della qualità e contiene gli standard che forniscono alle organizzazioni sia linee guida sia strumenti.

La certificazione attesta la capacità di un’Organizzazione, produttrice di beni o fornitrice di servizi, di strutturarsi e gestire le proprie risorse ed i propri processi produttivi in modo tale da garantire prodotti e servizi che, nel rispetto dei requisiti cogenti, soddisfino costantemente le esigenze ed i bisogni dei clienti. La certificazione costituisce inoltre impegno a migliorare continuativamente tale capacità al fine di migliorare la qualità offerta.

La norma ISO 9001, alla luce degli 8 principi fondamentali della gestione per la qualità, nel quadro di un approccio per processi, definisce i requisiti dei sistemi di qualità sviluppati dall’ISO (International Organization for Standardization) ed indirizza l’organizzazione al miglioramento dell’efficacia e dell'efficienza dei propri processi al fine di accrescere la soddisfazione  dell’utente/cliente.

La nuova norma ISO 9001:2015 non modifica, aggiunge o sottrae requisiti, ma introduce il nuovo approccio basato sulla valutazione dei rischi e delle opportunità (Risk Based Thinking) per cui una delle finalità essenziali di un sistema di gestione ora è anche quello di dotare l'organizzazione di un sistema che riesca preventivamente a ridurre l'insorgenza di prodotti o servizi non conformi e quindi a generare una minore soddisfazione del cliente.

Questo approccio che, già con le precedenti versioni della norma esisteva (ad esempio con le azioni preventive. gli audit ed il riesame periodico ecc.) ora diventa esplicito e pervade tutti i processi del sistema di gestione qualità. Per questo si parla di integrazione dell'approccio per processi e non di sostituzione con il nuovo approccio. Nelle specifico scompaiono determinati strumenti come le azioni preventive sostituite da un approccio sistematico e pervasivo di tutti i processi aziendali fondato sulla gestione dei rischi in un'organizzazione, intesi sia in senso negativo quali le minacce, sia in senso positivo quali le opportunità.  Si tratta di un approccio complessivo che investe tutti gli ambiti operativi di un'organizzazione ed è articolato in diverse fasi, prima fra tutte quella volta a determinare le esigenze e le aspettative dei clienti e delle altri parti interessate, cui fa seguito la determinazione degli obiettivi per la qualità, dei processi e delle responsabilità necessari per il  conseguimento degli obiettivi stessi.

Vengono quindi stabiliti e messi in atto metodi per misurare l'efficacia e l'efficienza di ciascun processo, determinati i mezzi per prevenire le non conformità ed eliminarne le cause, stabilito e applicato un processo per il miglioramento continuo del sistema.

Un’organizzazione può essere certificata secondo la norma ISO 9001 se ne rispetta i requisiti, che vengono verificati annualmente da valutatori esterni appartenenti ad un Organismo di Certificazione accreditato.

Per rispettare i requisiti generali, l’organizzazione deve:

  1. definire gli obiettivi, tenendo conto del contesto interno ed esterno
  2. identificare i processi necessari per il sistema di gestione della qualità e la loro applicazione nell’ambito di tutta  l’organizzazione o di un servizio specifico
  3. stabilire la sequenza e le interazioni tra i diversi processi
  4. stabilire i criteri ed i metodi necessari per assicurare l’efficace funzionamento e controllo dei processi
  5. assicurare la disponibilità delle risorse e delle informazioni necessarie per supportare il funzionamento e il monitoraggio dei processi;
  6. monitorare, misurare ed analizzare i processi;
  7. attuare le azioni necessarie per conseguire risultati pianificati ed il miglioramento continuo dei processi.

Qualora l’organizzazione scelga di affidare all’esterno processi che abbiano effetti sulla conformità del prodotto/servizio ai requisiti, essa deve definire le modalità per assicurare il controllo di tali processi.

La certificazione è rilasciata da un Organismo di Certificazione (pubblico o privato accreditato) che verifica (analizzando la documentazione ed effettuando visite ispettive) l’esistenza iniziale e controlla la permanenza nel tempo delle caratteristiche del SGQ dell’organizzazione.

Certificazione di qualità dei servizi funerari e cimiteriali

  • Conseguita nel 2010 la certificazione del sistema gestione qualità per l'attività di "Erogazione di servizi funerari e di gestione dei cimiteri".

Certificazione di qualità del servizio nido d'infanzia

  • Conseguita nel 2006 la certificazione del sistema di gestione per la qualità per il servizio di nido d'infanzia.

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl