Il Benchmarking QClub - Cos'è

Il Benchmarking QClub è un'iniziativa avviata nel 2007 dai Comuni di Trento, Milano, Genova, Venezia, Bolzano, Brescia, Torino e Bergamo con l'obiettivo di costruire strumenti comuni per misurare efficienza, efficacia ed impatti di alcuni servizi. Al gruppo si è aggiunto nel 2008 il Comune di Modena e nel 2011 il Comune di Firenze.

Logo QClub

Le amministrazioni che da anni lavorano sui temi della qualità e che si sono misurate con strumenti di autovalutazione come il CAF (che considera il benchmarking come strumento di crescita delle realtà organizzative) maturano, nel tempo, la necessità di un confronto sistematico con le altre amministrazioni. Processi, indicatori, “pacchetti di servizi”, … possono essere utilmente messi a confronto per comprendere le diverse soluzioni organizzative e per analizzare le modalità di monitoraggio e valutazione.

E’ così che nasce il QClub, dall’esigenza di alcune amministrazioni di costruire strumenti comuni per misurare efficienza, efficacia ed impatti di alcuni servizi.

Trento, Milano, Torino, Genova, Venezia, Bergamo, Bolzano e Modena - con il sostegno del Dipartimento della Funzione Pubblica ed il supporto metodologico di SistemaSusio- hanno dato vita, da dicembre 2007, all’iniziativa del Benchmarking QClub: un “luogo” di scambio e di lavoro comune sui temi della qualità e della valutazione dei servizi.

Il coordinamento dell'iniziativa è stato assunto inizialmente dal Comune di Trento.

Il gruppo si è dato nel 2008 alcune regole di organizzazione e funzionamento che, valorizzando il confronto come elemento di innovazione, crescita e miglioramento delle organizzazioni, si ispirano ed esplicitano i seguenti principi fondamentali:

  • la messa in comune di esperienze, di informazioni, documenti e quant’altro necessario sugli argomenti di lavoro di volta in volta individuati;
  • la disponibilità a sperimentare buone prassi, indicatori condivisi, linee d’indirizzo o quant’altro venga deciso;
  • la condivisone dei risultati conseguenti all’applicazione di indicatori, linee d’indirizzo e quant’altro concordato al fine di permettere un confronto trasparente ed aperto;
  • la disponibilità a farsi carico, con principio di rotazione che nel tempo coinvolga tutti, del lavoro di studio o di elaborazione ma anche di coordinamento del gruppo;
  • la condivisione e convergenza politica e tecnica nella partecipazione di ciascun ente;
  • l’ispirazione al modello CAF;
  • la disponibilità a diffondere all’interno del proprio ente e all’esterno le logiche, gli strumenti e la filosofia della Qualità.

È stata anche definita la possibilità di ampliamento del gruppo ai comuni capoluogo di provincia che abbiano già un'esperienza pluriennale nell'applicazione di metodi e logiche di TQM.

Sul portale PAQ  per una Pubblica Amministrazione di Qualità http://www.qualitapa.gov.it un'apposita sezione è dedicata a questo progetto ed è possibile reperire ulteriori riferimenti e materiali http://www.qualitapa.gov.it/club-benchmarking/

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl