Sacrario militare

Monumento ossario dei soldati italiani caduti durante la prima Guerra mondiale.

Il sacrario militare italiano dedicato ai soldati caduti nella prima guerra mondiale è situato al centro del colonnato est del quadrante sud del cimitero monumentale ed ospita ospita i resti di 3202 soldati italiani risalenti alla Grande Guerra di cui 1580 ignoti, esumati da diversi cimiteri militari.
Il sacrario venne progettato da Pietro del Fabbro all'inizio degli anni '30 e venne inaugurato con grande solennità il 4 novembre 1932. Il sacrario, in stile neoclassico, presenta una scalinata di accesso davanti alla quale si trovano colonne di marmo. All'interno è collocato un altare di bronzo recante figure allegoriche in altorilievo, opera dello scultore Silvio Zaniboni e all'intorno sono state poste le targhe con i nomi dei caduti. Dietro l'altare si trova una croce che ricorda i caduti della Legione Trentina. 

Come tutto il sacrario, anche l'altare possiede una forte carica simbolica: la parte superiore infatti è sorretta da tre statue le quali rappresentano la Tenacia, la Fede e la Forza; al di sopra si può leggere la frase pronunciata da Cesare Battisti alla vigilia della Grande Guerra: "Tutti alla frontiera con il cuore e con la spada". Alle spalle dell'altare si possono vedere i 1616 loculi dei soldati identificati mentre ai lati si aprono due cappelle in cui sono stati collocati i resti dei militari rimasti senza nome. Sempre lì vicino si trovano le due scale elicoidali che permettono di scendere nella cripta sottostante dove si trovano 16 grandi tombe. Al centro, attorniata da quattro colonne è possibile ammirare la statua di Andrea Malfatti che rappresenta la Pietà (modello per la deposizione dalla croce realizzato nel 1889). Oggi come allora, l'edificio è ben visibile appena entrati all'interno del camposanto grazie alle sue dimensioni notevoli. Del Fabbro si è chiaramente ispirato alle forme neo-classiche, disegnando una struttura a forma di tempio romano con una solenne entrata formata da due colonne doriche. Sopra, sull'architrave, è stata incisa la frase latina "Italorum pietas bello peremtpis" (la pietà degli italiani ai caduti in guerra) e le date 1915-1918.

download

Registro defunti Sacrario Militare di Trento
File Registro defunti Sacrario Militare Trento .pdf (159,50 kB)

Immagini

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl