Cremazione

Chi sceglie la cremazione può dichiarare la propria scelta in un atto notarile, oppure aderire all’Associazione trentina per la cremazione, SOCREM. Può inoltre fare presente la propria volontà ai familiari che, insieme, dovranno certificarla personalmente al Comune al momento del decesso della persona interessata.

Chi vuole essere cremato deve lasciare apposita disposizione testamentaria o deve essere iscritto alla So.Crem. (Società di Cremazione); in mancanza di ciò il coniuge o il parente più prossimo può manifestare,con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, la volontà espressa in vita.
Tale dichiarazione deve essere sottoscritta dagli interessati, muniti di un documento di identità, di fronte all’incaricato del comune; qualora vi siano più parenti nello stesso grado, la dichiarazione deve essere firmata dalla maggioranza assoluta di essi.
Attualmente le cremazioni vengono effettuate presso l’impianto di Mantova (costo € 384,30, comprensivo dell’urna cineraria); le spese per il trasporto (€ 218,00) per i residenti sono a carico del comune.
In base agli accordi con il gestore dell’impianto i feretri vengono trasportati all’impianto, successivamente al funerale, il lunedì e il giovedì, con contestuale ritiro delle ceneri di quelli trasportati precedentemente (in pratica per i funerali svolti dal lunedì al mercoledì, il trasporto viene effettuato il giovedì e il lunedì successivo il ritiro delle ceneri; per quelli svolti dal giovedì al sabato, il lunedì il trasporto e il giovedì la consegna delle ceneri).
L’urna cineraria può essere tumulata in apposita celletta in concessione o in tomba di famiglia o interrata in posto a terra in concessione; le ceneri possono inoltre essere date in affidamento familiare o disperse.

Dove rivolgersi
Quanto costa

Una marca da bollo corrente (la marca da bollo può essere fornita dall'ufficio) oltre alla richiesta in bollo, nonchè la tariffa praticata dal gestore del tempio crematorio (attualmente le cremazioni vengono effettuate presso l’impianto di Mantova, costo € 384,30 comprensivo dell’urna cineraria; le spese per il trasporto pari ad € 218,00 per i residenti sono a carico del comune).

Tempi di attesa

Il tempo necessario per il rilascio del certificato necroscopico da parte del Distretto sanitario dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, del certificato per la cremazione del medico curante o del medico necroscopo, oppure dell’eventuale nulla osta da parte della Magistratura nei casi di morte violenta.

Come fare / Cosa fare

Al momento della richiesta da parte dei parenti il Servizio Servizi funerari chiede il certificato necroscopico ed il certificato per la cremazione, ed eventualmente il nulla osta della Magistratura. Inoltre accoglie la dichiarazione di volontà alla cremazione da parte dei familiari (il coniuge oppure di tutti i parenti dello stesso grado) e rilascia l’autorizzazione.

Note

I familiari devono presentare il certificato medico del defunto. Se la morte è avvenuta in ospedale il certificato è acquisito d’ufficio.

Riferimenti normativi

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Mercoledì, 30 Gennaio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl