Gli Smart City Labs procedono a gonfie vele

Cos’è una smart city? E’ forse una città spaziale? Cosa significa smart nel concreto? Perché Trento è una smart city? Queste domande hanno trovato risposta al quinto e al sesto incontro dei “Trento Smart City Labs”, che si sono svolti venerdì 10 maggio e 17 maggio rispettivamente presso le Circoscrizioni di Sardagna e Argentario

I due eventi fanno parte dell’iniziativa “Trento Smart City Labs”, un ciclo di incontri per spiegare alla cittadinanza i servizi digitali messi a disposizione dal Comune di Trento. A dare il benvenuto ai cittadini sono stati l’Assessora Chiara Maule e il dirigente del Servizio Innovazione, Nicola Zanella, il quale ha spiegato come e perché Trento occupa da anni i primi posti delle classifiche smart city. All’evento tenutosi presso la Circoscrizione Argentario, inoltre, il dott. Armando Stefani - Presidente di Circoscrizione - è intervenuto raccontando la sua esperienza con i servizi smart, in particolare con il sistema di segnalazione SensorCivico, sottolineandone l’efficacia e l’importanza. Infine, le tirocinanti dell’Università di Trento, con l’aiuto e il supporto degli studenti dei licei che aderiscono al progetto Alternanza scuola-lavoro, hanno esposto al pubblico i principali servizi smart a disposizione della cittadinanza.

Agli eventi hanno partecipato oltre20 cittadini - pensionati, lavoratori ma anche giovani studenti - che hanno seguito la spiegazione del progetto “Trento Smart City” con molto interesse e hanno discusso assieme dell’efficacia ed efficienza della tecnologia negli aspetti quotidiani della vita. Nel corso delle serate sono stati presentati due nuovi servizi: PagoPA, il sistema nazionale di pagamenti elettronici per rendere più semplice, sicuro e trasparente ogni pagamento verso la pubblica amministrazione, e SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette ai cittadini di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione con un unico nome utente e password.

Tuttavia, sono state presentate anche altre app che possono rendere più semplice la vita di tutti i giorni: come pagare il parcheggio sulle strisce blu (app MyCicero), come visualizzare le proprie ricette e referti medici online (TreC - Cartella Clinica del Cittadino) o come segnalare all’amministrazione eventuali problemi riscontrati all’interno del territorio comunale (SensorCivico).

Al termine della spiegazione dei servizi digitali messi a disposizione dal Comune è stato proposto un quiz a risposta multipla. Utilizzando un’app per rispondere alle domande, i partecipanti hanno potuto sfidarsi per vedere chi fosse il “Cittadino Digitale” più smart, dando il via a una vera e propria competizione. Al termine del gioco è stata stilata una classifica in base alla correttezza delle risposte date: i vincitori hanno ricevuto due biglietti di ingresso al Muse - Museo delle Scienze, mentre a tutti gli altri partecipanti è stato consegnato un gadget in omaggio.

Al termine degli incontri diversi cittadini si sono rivolti ai membri del team per ulteriori chiarimenti, per scaricare sul proprio smartphone le app di interesse o per dare consigli su nuovi servizi o applicazioni che potrebbero essere sviluppati.

Il prossimo incontro è previsto per il giorno 7 giugno nella Circoscrizione di Bondone - Sopramonte. Informazioni aggiornate sugli incontri futuri si possono trovare:

Mercoledì, 05 Giugno 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl