Che cos’è il Censimento?

In questa sezione puoi trovare alcune informazioni generali sul censimento: in cosa consiste, da chi è organizzato, chi deve partecipare, cosa viene rilevato e alcune note sulla tutela della privacy.

Il Censimento della popolazione e delle abitazioni è il conteggio, ad una determinata data, di tutta la popolazione e la rilevazione delle sue caratteristiche strutturali.

Questa complessa operazione, oltre consentire l'aggiornamento e la revisione delle anagrafi comunali, permette di determinare la popolazione legale, di raccogliere informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche strutturali delle abitazioni e degli edifici e consente di cogliere i cambiamenti in atto nel Paese e orientare le politiche economiche, sociali ed ambientali.

Il Censimento si svolge in tutta Italia ogni 10 anni ed è organizzato dall’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT). A livello provinciale il Censimento è in capo al Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento, che coordina l'operato dei singoli Comuni, competenti per il proprio territorio.

Si tratta di una rilevazione obbligatoria per legge sia a livello nazionale (art. 7 del d.lgs. n. 322/1989 e legge 122/2010) che a livello europeo (Regolamento CE n.. 763/2008). Tuttavia la normativa vigente prevede la facoltà di rispondere o meno alle domande riguardanti dati sensibili.

La mancata risposta può comportare la cancellazione dai Registri anagrafici ed una sanzione amministrativa.

Al Censimento partecipano tutte le persone residenti e quelle temporaneamente presenti (ovvero persone che dimorano abitualmente in altro alloggio) sul territorio comunale alla data di riferimento.

Sono rilevate anche le persone che risiedono nelle convivenze (case di riposo, conventi, caserme, alberghi, ecc.).

Inoltre, parallelamente al Censimento della popolazione, viene effettuato quello degli edifici e delle minoranze linguistiche.

Il questionario per la famiglia richiede informazioni sulle caratteristiche dell'abitazione, su tutti i componenti della famiglia residente e sulle persone presenti temporaneamente al 9 ottobre. Sono rilevate informazioni demografiche, riguardanti l’istruzione, la professione, gli spostamenti per lavoro o studio. Vengono inoltre richiesti alcuni dati riguardanti l’abitazione (proprietà, struttura, impianti presenti, ecc.).

Tutte le risposte fornite sono protette dalla legge sulla tutela della riservatezza (d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003). Tutte le persone che lavorano al Censimento sono tenute al segreto d’ufficio. Per maggiori informazioni sulla protezione dei dati clicca qui.

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl