Rilevazione areale

Breve descrizione delle modalità con cui viene svolta la rilevazione areale

La finalità principale della rilevazione areale è quella di rilevare informazioni utili al calcolo di una stima della  popolazione residente di ciascun comune italiano.

L'indagine viene definita areale in quanto è il territorio a “guidare” la rilevazione e devono essere rilevate tutte le unità che fanno riferimento a quella data porzione di territorio.
Le famiglie che devono essere intervistate sapranno di rientrare nel campione in quanto troveranno affisse delle locandine e una lettera informativa inserita nella cassetta postale.

Il rilevatore, munito di cartellino identificativo, si reca presso le abitazioni agli indirizzi selezionati e contatta la famiglia, che può decidere se essere intervistata direttamente (o fissare un appuntamento) oppure di procedere alla compilazione del questionario presso il CCR - Centro comunale di rilevazione, dopo aver lasciato alcune informazioni al rilevatore.

La rilevazione areale si articola in tre periodi:

1 ottobre - 9 ottobre: ricognizione del territorio

I rilevatori effettuano una ricognizione sul campo, verificando l'esistenza e l'ubicazione degli edifici nella zona assegnata. È l’ISTAT – Istituto nazionale di statistica a fornire all’Ufficio comunale di censimento il campione degli indirizzi da rilevare.
In questa fase, affiggeranno delle locandine e lasceranno delle lettere informative nelle cassette postali per informare le persone dimoranti del loro successivo passaggio.
Nel caso in cui le cassette postali non siano accessibili, il rilevatore dovrà accedervi interagendo con le persone dimoranti nell'abitazione (suonando il campanello).

10 ottobre – 13 novembre: raccolta questionari porta a porta

In questo periodo è implicato un coinvolgimento diretto dei cittadini che rientrano nel campione: il rilevatore, munito di tablet e di cartellino identificativo, si reca presso gli indirizzi campionati dove intervista le famiglie dimoranti abitualmente, dopo aver verificato, con alcune domande, se la famiglie debba essere intervistata o meno (non verrà proposto il questionario, infatti, alle famiglie non dimoranti abitualmente). Nel caso di indisponibilità immediata all'intervista, concorda un appuntamento per il successivo contatto.

Le famiglie, in alternativa all’intervista con il rilevatore, possono recarsi presso il Centro comunale di rilevazione (costituito presso l'Ufficio Studi e statistica in via Alfieri, 6 - I Piano) e rilasciare l’intervista con il supporto di un operatore, oppure utilizzando in autonomia un computer a disposizione presso gli uffici, dopo aver comunque rilasciato al rilevatore, presso il proprio domicilio, alcune informazioni anagrafiche (nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita degli individui che hanno dimora abituale presso gli indirizzi campione).

Compito del rilevatore è anche la rilevazione delle abitazioni non occupate: pertanto, potrebbe chiedere alle famiglie intervistate informazioni su altri alloggi presenti nell’edificio, per capire se siano effettivamente tali o se perseverare nella ricerca degli occupanti.

La data di riferimento delle rilevazione del Censimento permanente, ovvero il giorno da considerare per fornire le informazioni richieste, è il 6 ottobre 2019.

14 novembre – 20 dicembre: verifiche

è una fase che coinvolge in modo marginale i cittadini: a seguito di alcune verifiche d'ufficio il rilevatore potrebbe essere mandato nuovamente sul territorio per verificare la presenza o meno di famiglie non precedentemente rilevate Nel caso queste venissero trovate, non vi sarà la necessità di compilare del questionario.

 

Il questionario

Il questionario inizia con la compilazione della lista con i dati identificativi di tutti coloro che fanno parte della famiglia, seppur temporaneamente assenti.

Per ogni persona indicata in tale lista, poi, viene compilata la relativa scheda con informazioni su rapporto di parentela con l'intestatario (“capofamiglia”), stato civile, nazionalità, titolo di studio, spostamenti per studio o per lavoro, condizione lavorativa o non lavorativa.

Viene compilata, inoltre, una scheda riguardante l'abitazione (numero di stanze, titolo di proprietà ecc...).

Nel caso in cui la famiglia scelga di compilare presso il Centro comunale di rilevazione il questionario (autonomamente o con l’aiuto di un operatore), deve comunque fornire al rilevatore le seguenti informazioni: nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita degli individui che hanno dimora abituale presso gli indirizzi campione.

Informazioni

Per maggiori informazioni o per avere un aiuto nella compilazione del questionario rivolgersi al CCR – Centro comunale di Rilevazione c/o Ufficio studi e statistica, via Alfieri n. 6 – Palazzo ex-Enel – I piano , telefono 0461/884339, nei seguenti orari:
dal lunedì al mercoledì e venerdì 8:00 – 12:00
giovedì 8:00 – 16:00

Fuori dagli orari previsti, è possibile fissare un appuntamento per la compilazione, contattando lo 0461 884339 oppure tramite e-mail a ufficio.studistatistica@comune.trento.it,

Numero Verde Istat 800 188 802: attivo dal 1 ottobre al 20 dicembre, tutti i giorni dalle ore 9 alle 21

E-mail: censimentipermanenti.popolazioneareale@istat.it

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl