Richiesta di dati statistici: criteri di ammissione e divulgazione

Modalità per la richiesta.

Immagine simbolica: tastiera
  1. Le richieste dati statistici vanno indirizzate al Servizio sviluppo economico, studi e statistica del Comune di Trento in forma scritta utilizzando il modulo allegato, che potrà essere trasmesso in originale, via fax o via posta elettronica.
  2. Il Servizio si riserva di accogliere o rifiutare le richieste, ovvero di dilazionarne l’accoglimento, di stabilirne la forma o di vincolarne l’utilizzo, sulla base dei seguenti criteri generali. Tali criteri, finalizzati a tutelare un interesse dell’Amministrazione che risulta dal bilanciamento fra interessi parziali potenzialmente divergenti, intendono garantire trasparenza, imparzialità e speditezza nella valutazione delle richieste.
  3. I dati statistici sono diffusi in forma aggregata e secondo modalità che non rendano identificabili singole persone ed in ogni caso in ottemperanza alla normativa in materia di trattamento dei dati personali. Viene perseguito ogni utilizzo improprio o illegittimo dei dati.
  4. La richiesta di dati statistici deve essere motivata e dettagliata. La motivazione consiste nella specificazione dell’utilizzo che si intende fare dei dati richiesti. Il dettaglio si riferisce alla chiara specificazione di ciò che viene richiesto. Analogamente, deve essere motivata la richiesta di urgenza, intesa come ragione per la quale l’eventuale ritardo nella trasmissione dei dati potrebbe arrecare un danno al soggetto richiedente.
  5. Il Servizio sviluppo economico, studi e statistica – se i dati richiesti non sono già pubblicati o disponibili sul sito internet del Comune o in altre fonti pubblicamente conoscibili o agevolmente accessibili – provvede sollecitamente alla raccolta, alla selezione e alla diffusione delle informazioni richieste qualora si tratti di dati statistici disponibili presso il sistema statistico comunale o facilmente reperibili presso i Servizi competenti. Qualora i dati debbano essere reperiti o elaborati secondo modalità che non permettono una sollecita risposta, viene data tempestiva comunicazione al soggetto richiedente, al quale viene data, altresì, comunicazione circa i tempi massimi presunti di evasione della richiesta.
  6. Il Servizio sviluppo economico, studi e statistica si riserva di rifiutare la consegna dei dati qualora riscontri il rischio di un loro utilizzo inutile o improprio o comunque potenzialmente lesivo dell’interesse dell’Amministrazione o tale da generare al richiedente un ingiusto vantaggio. Qualora la titolarità o l’utilizzo dei dati interessino competenze di altri Servizi, viene richiesto l’assenso dei Servizi stessi o viene loro trasferita la gestione del procedimento. Di tale eventualità viene data contestuale comunicazione al soggetto richiedente. E’ in ogni caso esclusa la diffusione di dati non ancora validati, cioè privi del necessario fondamento di certezza e di ufficialità. Inoltre, è di norma esclusa la diffusione di dati parziali, qualora tale diffusione possa introdurre distorsioni nella loro lettura o nella loro interpretazione o compromettere la loro presentazione unitaria.
  7. Il Servizio sviluppo economico, studi e statistica si riserva di dilazionare la consegna dei dati sulla base di una valutazione comparativa delle motivazioni della richiesta, dell’onere organizzativo necessario per evaderla e delle priorità operative del Servizio.

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Lunedì, 26 Maggio 2014

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl