Palazzo della Filarmonica

Fondata nel 1795 con lo scopo principale di riunire i cittadini interessati alla pratica musicale, la Società Filarmonica di Trento si propose fin da subito l'insegnamento musicale pubblico e l'organizzazione di concerti.

La Società, per le esercitazioni d'assieme e i concerti pubblici, usufruiva di varie sale messe a disposizione da privati cittadini e dal Comune. La costruzione di una sala propria fu discussa nelle riunioni sociali a partire dal 1884 divenendo, sul finire del secolo, necessità conseguentemente ai provvedimenti del Comune che inibivano l'uso della sala municipale per gli spazi concertistici. Il progetto venne commissionato all'architetto trentino Emilio Paor (1863-1935) e fu realizzato con sottoscrizioni dei soci e della cittadinanza. L'edificio fu portato a termine in un anno, e inaugurato con un concerto il 30 maggio 1905. Le facciate sono in stile rinascimento veneziano, il balcone della facciata principale si apre sulla sala dei concerti. Quest'ultima è lunga più di 22 metri, e alta 8. Salvo poche modifiche al piano rialzato, la palazzina si presenta tuttora come fu costruita nel 1905.

(Foto di Francesca Medici) 

Indirizzo
Via Verdi 30, 38122 Trento
Informazioni

Informazioni utili per i soggetti disabili:

Due parcheggi riservati alle persone con disabilità lungo la via a circa 100 metri, altri 2 stalli riservati a 60 metri in via Maffei. Ingresso senza barriere da Vicolo Pievano. Sala concerti accessibile con l’ascensore; possibilità di sosta lungo tutta la platea e accesso al palco con 3 gradini alti 22,5 cm. Porta d’entrata larga 98 cm (maniglia alta 97 cm, forza necessaria per l’apertura 1 kg). Ascensore (porta 90 cm, dimensioni 110x147 cm, pulsantiera in braille esterna 117 cm e interna 92 cm). Servizi igienici attrezzati (porta 88 cm, dimensioni 208x172, wc con doccetta, alto 42 cm e maniglioni su entrambi i lati).

Collocazione geografica

Come arrivare

Immagini

Martedì, 30 Settembre 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 11 Febbraio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl