Palazzo Quetta Alberti-Colico

La facciata è caratterizzata dalla sovrapposizione di affreschi cinquecenteschi a preesistenze quattrocentesche. Motivi floreali e fregi all’antica denotano l'influenza del colorismo veneto.

 La partitura del prospetto, frutto dell’accorpamento di due preesistenti lotti medievali, è arricchita dall'inserimento del balconcino con bifora e della trifora in asse con il portale, sovrastato dal monogramma di San Bernardino sorretto da due angeli scolpiti a rilievo. Durante il Concilio il palazzo ospitò varie personalità tra cui i cardinali legati Girolamo Seripando, famoso teologo agostiniano, e Bernardo Navagero, vescovo di Verona.

(Foto di Tonino Bortoletto)

Indirizzo
Via Belenzani 32, 38122 Trento
Informazioni

Informazioni utili per soggetti diversamente abili:

Quattro parcheggi riservati alle persone con disabilità lungo la via a 85 metri circa. Il palazzo è adibito ad abitazione privata e a studi professionali. Portone d’ingresso (sempre aperto) largo 196 cm.

Collocazione geografica

Come arrivare

Tipologia di luogo

Immagini

Martedì, 30 Settembre 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 11 Febbraio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl