Contributi per attività culturale straordinaria

Assegnazione di contributi per iniziative che non rientrano nell’attività ordinaria di soggetti operanti nel settore culturale.

Assegnazione di contributi per iniziative che non rientrano nell’attività ordinaria di soggetti operanti nel settore culturale.
Come avviene l’assegnazione:
Esame della domanda sotto il profilo della correttezza formale e successiva decisione del Dirigente del Servizio Cultura, turismo e politiche giovanili che dispone l’assegnazione o il diniego del contributo con un proprio atto amministrativo, chiamato determinazione.

Chi può richiedere

I soggetti che operano nel settore culturale e che abbiano sede sociale, organizzativa e di prevalente attività nel territorio comunale.

Quanto costa

Il costo della marca da bollo (importo corrente) salvo nei casi di esenzione previsti dalla normativa vigente.

Tempi di attesa

Le domande di contributo per l’attività straordinaria devono essere presentate almeno 30 giorni prima dell'avvio dell’iniziativa stessa. Dalla data di protocollo della domanda al momento della risposta da parte del Comune di Trento trascorrono al massimo 60 giorni, ai sensi del Regolamento per l’erogazione di benefici per attività culturali.

Giovedì, 19 Maggio 2011 - Ultima modifica: Giovedì, 09 Gennaio 2014

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl