Accesso agli atti

Informazioni e modulistica necessaria per presentare una richiesta di accesso ad atti o documenti formati o detenuti dal Comune di Trento.

E' diritto di accesso il diritto di prendere visione e di estrarre copia di atti e documenti amministrativi.

Chi può richiedere

Tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l'accesso (art. 32 della legge provinciale 30.11.1992 n. 23)

Dove rivolgersi

Servizi di merito competenti a formare e/o detenere i documenti amministrativi oggetto della richiesta di accesso, individuabili consultando l'apposito organigramma.

In alternativa la richiesta può essere trasmessa all'Ufficio relazioni con il pubblico - URP, il quale provvede allo smistamento ai Servizi di merito competenti.

Quanto costa

La presa visione degli atti è subordinata al pagamento dei diritti di ricerca, segreteria e visura, se dovuti.

L'estrazione di copia cartacea e/o digitale degli atti è subordinata al rimborso dei costi di riproduzione sostenuti dall'Amministrazione (nessun costo per importi complessivamente inferiori o uguali ad euro 12 in analogia con quanto stabilito dall'art. 39, comma 1, del Regolamento generale delle entrate tributarie; per importi superiori ad euro 12 si applicano le tariffe riguardanti la riproduzione di atti istituzionali e non istituzionali riportate nella apposita scheda informativa; l'esenzione per importi complessivamente inferiori o uguali ad euro 12 non opera nei casi di accesso ad atti depositati presso l'Archivio storico, l'Archivio di deposito e l'archivio non più corrente del Servizio Attività edilizia). L'estrazione di copia cartacea e/o digitale degli atti è inoltre subordinata al pagamento dei diritti di ricerca, segreteria e visura e dell'imposta di bollo, se dovuti.

Tempi di attesa

Il procedimento di accesso si conclude nel termine di 30 giorni decorrenti dalla data di ricevimento della richiesta.

Come fare / Cosa fare

La richiesta di accesso è presentata in forma scritta. La richiesta deve essere motivata e deve indicare:

  • gli estremi del richiedente e, se necessario, i suoi poteri rappresentativi
  • gli atti, i documenti o i dati ai quali si riferisce.

Se la richiesta è irregolare o incompleta, il responsabile del procedimento di accesso lo segnala immediatamente al richiedente, che è tenuto a perfezionarla entro il termine assegnato dall'Amministrazione.

In caso di mancata regolarizzazione o integrazione entro il termine, l’Amministrazione, previa diffida ed assegnazione di un nuovo termine non superiore a trenta giorni, definisce il procedimento sulla base della documentazione agli atti.

Riferimenti normativi
  • L.p. 23/1992 (artt. 32 e 32-bis)
  • Statuto (art. 23)
  • Regolamento sul procedimento amministrativo e sul diritto di accesso documentale, civico, generalizzato (artt. 12-18)

Lunedì, 10 Agosto 2015 - Ultima modifica: Lunedì, 21 Gennaio 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl