Realizzazione di un percorso ciclopedonale lungo via Castel di Pietrapiana da Villazzano a via alla Cros

L’obiettivo primario di questo tipo di opera è contribuire alla diffusione dell’uso della bicicletta come mezzo di locomozione.

Nell’ambito del piano generale delle piste ciclabili il percorso di collegamento tra Villazzano e Povo costituirà un potenziale asse portante ciclabile nella zona est della città ed al contempo consentirà la connessione tra la rete ciclabile a sud del capoluogo, che in Madonna Bianca arriva a collegarsi direttamente al percorso di progetto, nonché il raggiungimento di una serie di altri percorsi.

Descrizione dell'opera

Il progetto prevede la collocazione del tracciato ciclopedonale, per un primo tratto verso Povo, sul lato a monte di via Castel di Pietrapiana in ampliamento del marciapiede esistente, portandolo ad una sezione di larghezza minima pari a 3 metri e mezzo con una leggera traslazione verso est della carreggiata stradale, la cui sezione viene regolarizzata a 7 metri complessivi.

La traslazione della strada provinciale nel primo tratto, fino ai campi da calcio prima dell’incrocio con via alla Cros, avviene quindi verso valle, con uno spostamento di circa 2 metri (corrispondente all'ampliamento del marciapiede esistente, che misura circa 1,20 metri di larghezza).

All'altezza dei campi da calcio la strada provinciale di progetto torna sul sedime esistente, su cui si mantiene fino al termine del tratto (verso Villazzano).

In corrispondenza del golfo per la fermata degli autobus, subito dopo l'incrocio su via alla Cros, la ciclabile occupa parte dello spazio attualmente destinato ad aiuola stradale: non cambia pertanto l'assetto del golfo e della fermata bus, mentre viene limitatamente ridotto lo spazio retrostante, adibito a parcheggio.

Subito dopo il parcheggio è previsto un attraversamento stradale - con isola salvagente - del tracciato ciclopedonale che si sposta a valle di via Castel di Pietrapiana; l’attraversamento è posizionato in un tratto rettilineo, in modo da massimizzare la visibilità per ragioni di sicurezza. Il percorso ciclopedonale prosegue quindi, con le medesime caratteristiche, verso sud fino ad innestarsi sul percorso di Villazzano già esistente.

In corrispondenza del suddetto attraversamento si è ritenuto opportuno prevedere anche la realizzazione di un tratto di circa 41 metri di marciapiede sul lato opposto della ciclopedonale, per collegarsi e dare continuità ad un moncone di marciapiede esistente realizzato recentemente; il nuovo tratto avrà le medesime caratteristiche di quello esistente.

Nel tratto interessato dall’intervento è previsto l’adeguamento del sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche della piattaforma stradale, mediante la realizzazione di nuove caditoie.

Sarà realizzato inoltre un nuovo impianto di illuminazione unico per la strada e per la pista ciclopedonale, collocato a circa 50 cm dal limite della cordonata della pista ciclopedonale.

Analoga distanza verrà rispettata per la messa a dimora di una alberata di piante di media grandezza, con chioma compatta per non interferire con la viabilità.

Costo dell'opera

Mezzo milione di euro; il tempo previsto per la realizzazione è di 240 giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna dei lavori.

Martedì, 04 Giugno 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl