Trento informa - puntata 1 marzo 2019

Partito il programma di manutenzione degli alberi, l'impegno per la manutenzione e lo sbarrieramento dei marciapiedi, il programma di M'illumino di meno e il riconoscimento per meriti sporti a Rosario Marotta.

Piante censite e sicure

È già partito in questi giorni il programma di manutenzione degli alberi del territorio del Comune di Trento: interventi mirati sulle oltre 15mila piante del capoluogo.

Interventi decisi, a partire dal 2018, in base a un vero e proprio censimento partito nel 2017. Al momento sono 10.586 gli alberi schedati dal Comune di Trento: da qui è stata costruita una banca dati con la carta d'identità di ogni singola pianta; specie, caratteristiche, stato di salute, periodicità della manutenzione: tutto catalogato per permettere interventi organici e mirati.

Il 19 per cento degli alberi è risultato essere in perfetta forma, il 61 per cento necessita di piccoli interventi, il 17 per cento ha qualche problema per cui è necessario fare qualcosa, il 2,5 per cento deve essere abbattuto, come è successo alle due grandi paulonie di piazza Lodron. Un intervento, purtroppo, necessario.

Giovanna Ulrici, Capoufficio Ufficio Parchi e Giardini Comune di Trento: Abbiamo ricevuto una valutazione del tecnico che ha in qualche modo non solo confermato, ma anche richiesto, l'intervento urgente, perché la parte che riguarda le paulonie basale, che aveva già portato a delle riduzioni della chioma, in modo tale da rendere la piante più stabile, ma la richiesta è stata "intervenite". Già pensiamo comunque ad una sostituzione a breve.

Sulla base del censimento, dunque, il Comune ha annunciato il prossimo programma di manutenzione: 769 potature, 20 consolidamenti con un sistema di funi, e 33 abbattimenti: dopo gli alberi di piazza Lodron, toccherà ad alcune piante ai Solteri, alle Albere, a Maso Ginocchio, a Sopramonte, in piazza Venezia, in via Tommaso Gar, in Clarina, nel giardino Garbari e in quello del Salé.

Marciapiedi sicuri e senza barriere

Ci camminiamo sopra tutti i giorni e non ce ne rendiamo nemmeno conto: eppure il Comune di Trento si deve occupare della manutenzione di ben 250 km di marciapiedi su 600 km di strade. Per questo c'è un fondo apposito a cui attingere per gli interventi.

Ferdinando Poli, Capoufficio Manutenzione Strade Comune di Trento: Come tutte le altre manutenzioni del Comune di Trento, sono stanziati dei fondi annualmente per la manutenzione generale ed anche per la manutenzione dei marciapiedi. Ogni anno negli ultimi due anni sono stati stanziati circa 250mila euro, che prevedono appunto interventi specifici sui marciapiedi, interventi che si possono distinguere in piccoli tratti, interventi puntuali o costruzione di piccoli tratti di marciapiede di collegamento o di miglioramento dell'esistente.

Insieme alla normale manutenzione c'è anche l'attività di sbarrieramento dei marciapiedi per renderli fruibili a tutti, anche in collaborazione con le associazioni del settore, come Astrid, che si è occupata di una ricognizione dettagliata sulle criticità presenti sui percorsi urbani della città e dei sobborghi.

Ferdinando Poli, Capoufficio Manutenzione Strade Comune di Trento: Annualmente noi facciamo delle gare e quindi degli stanziamenti per intervenire puntualmente sullo sbarrieramento dei marciapiedi, che vuol dire dare la possibilità di una mobilità autonoma a tutti.

Quest'anno è già partita una gara da 40mila euro: i lavori si concentrano a Trento Nord, fra Centochiavi e i Solteri.

Trento s'illumina di meno

Torna anche quest'anno, venerdì 1 marzo, M'illumino di meno, la giornata promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio2 e dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili.

E anche quest'anno il Comune di Trento aderisce alla giornata: simbolicamento con lo spegnimento delle luci del Doss Trento dalle 18 alle 20 e fattivamente con diverse iniziative. La prima coinvolge i bambini: il primo marzo le scuole primarie della città parteciperanno a una vera e propria gara dal titolo A scuola senz'auto. La giornata quest'anno è dedicata al tema dell'economia circolare, su cui il Comune di Trento punta già dal 2016.

Imelda Nicolussi, Servizio Urbanistica e Ambiente Comune di Trento: Abbiamo aderito ad un progetto che era stato presentato da sei nazioni europee, tra cui anche l'Italia con Trento, che è stato finanziato appunto dall'Unione europea. L'obiettivo del progetto è proprio quello di ridurre quanto più possibile le immissioni nocive in atmosfera adottando delle buone pratiche che riguardano diversi campi, quindi il riuso di beni, la riduzione dei rifiuti.

Infine, sempre per le iniziative collegate all'edizione 2019 di M'illumino di meno, nell'area tematica del servizio Ambiente sul sito del Comune di Trento è stato pubblicato l'opuscolo dal titolo "Lo Sapevi che? Consigli per usare bene l'energia", curato dal fisico Mirco Elena, con tante buone pratiche per risparmiare non solo soldi ma anche preziose risorse naturali.

Un premio a Rosario Marotta

Un riconoscimento per meriti sportivi. Lo ha conferito il Comune di Trento a Rosario Marotta, campione mondiale di alzata da terra con 230 kg al World Powerlifting Championship.

Marotta, di origini partenopee, da 30 anni vive a San Donà. In gioventù ha iniziato con il body building. Una volta in pensione si è dedicato al powerlifting, entrando a far parte della Federazione dedicata. Tanti i risultati portati a casa dal campione sportivo: dal record italiano nello stacco da terra, con 230 kg, e nello squat, con 170 kg, all'oro in Coppa Italia sulla panca.

Una stella internazionale della disciplina che il Comune ha voluto premiare con un riconoscimento al valore sportivo.

Durata
5'36''

Venerdì, 01 Marzo 2019 - Ultima modifica: Lunedì, 04 Marzo 2019

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl