Tavolo di concertazione

Composizione del tavolo di concertazione e verbali

I principali soggetti promotori del patto e partecipanti al tavolo di concertazione sono:

Pubblici

  •  Assessore allo sviluppo economico del comune di Trento (soggetto delegato)
  •  Sindaci o assessori in rappresentanza dei 6 comuni che aderiscono al patto
  •  APT Trento
  •  ASUC Bondone (amministrazione separata usi civici)
  •  CEA (museo tridentino scienze naturali)
  •  Azienda speciale Trento Sopramonte 

Privati

  •  Associazione Albergatori
  •  Associazione Industriali
  •  Unione Commercio e Turismo di Trento
  •  Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
  •  Unione provinciale agricoltori della Provincia di Trento

Il partenariato è stato esteso attraverso tavoli tematici anche alle rappresentanze del lavoro, dei settori industriali, artigianali, agricoli, dell’associazionismo ambientale, culturale, sportivo, ecc.

In coerenza con l’istituto del Patto Territoriale, il “tavolo di concertazione” risulta essere  l’espressione del principio di partenariato economico e sociale e luogo dove si concretizza il processo di concertazione locale. Il tavolo di concertazione è composto dai rappresentanti di tutti i soggetti promotori del patto, ed è presieduto dal soggetto responsabile del patto, ruolo che, nel caso del patto del monte Bondone, è assegnato all’assessore allo sviluppo economico del comune di Trento.

L’organizzazione del patto si completa con strutture amministrative e tecniche, sostenute dal comune di Trento.  In particolare sono state istituite una segreteria di supporto amministrativo – giuridico e una struttura per il supporto tecnico e per le varianti urbanistiche.

Verbali

  • Raccolta dei verbali delle riunioni del tavolo di concertazione

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl