Il modal split è un indicatore (in percentuale) dei mezzi di trasporto utilizzati per effettuare degli spostamenti su un determinato territorio. Calcolare il modal split permette di capire come avvengono gli spostamenti in città e, quindi, di intervenire a livello decisionale per giungere ad un aumento delle quote “sostenibili”.

Modal split con QROWD

I dati per il calcolo del modal split vengono generalmente ottenuti per mezzo di sondaggi. QROWD offre la possibilità di sostituire il metodo tradizionale adottato fino ad ora (interviste telefoniche e compilazione di questionari cartacei da parte dei cittadini), che si è dimostrato oneroso e poco accurato, permettendo di ricavare gli stessi dati più velocemente e garantendo una maggiore accuratezza delle informazioni.

Il processo adottato in QROWD è il seguente:

  1. I cittadini utilizzano l’app i-Log per tracciare i loro spostamenti quotidiani. L’app rileva informazioni dai sensori del telefono (citizen sensing) e provvede ad inviare delle brevi domande agli utenti qualora queste informazioni fossero incomplete
  2. I dati e le informazioni raccolte tramite i-Log vengono analizzati adottando, ove possibile, tecniche di machine learning, ovvero di apprendimento automatico di informazioni relative agli spostamenti (ad esempio, mezzo utilizzato per compiere un viaggio), riducendo così il numero di domande inviate agli utenti
  3. I cittadini sono incentivati a partecipare avendo la possibilità di vincere dei premi al superamento di determinate soglie (ad esempio, tempo di utilizzo dell’app e numero risposte fornite)
  4. Il modal split viene calcolato aggregando i dati e le informazioni ricavate e viene visualizzato in forma grafica sulla dashboard
Nella figura: esempio di visualizzazione del modal split, visualizzazione in forma aggregata ed in percentuale dei dati sui mezzi di trasporto utilizzati dai cittadini per effettuare spostamenti quotidiani (questi dati non si riferiscono alla città di Trento).

Immagini

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl