Educazione Stradale

Il Corpo di Polizia Locale di Trento si occupa di Educazione Stradale da oltre un trentennio.

  • L’attività di educazione stradale, affidata in passato a pochi volontari, poi ai Vigili di Quartiere, è oggi curata da un gruppo di 2 agenti-docenti, coordinati da un Funzionario, impegnati a tempo pieno nelle lezioni teoriche e pratiche nelle scuole materne, elementari, medie e superiori di tutta la città e di alcuni paesi limitrofi.
Logo Educazione Stradale Polizia Locale

La partecipazione delle scuole è attiva e numericamente considerevole, contando annualmente l’adesione di circa 200 classi per un totale di circa 5.000 bambini e ragazzi.

L’attività teorica prevede circa 4 ore di lezione in classe.
Numerose sono le attività pratiche organizzate nel corso dell’anno:

uscite a piedi nei quartieri di appartenenza con gli alunni delle scuole elementari per una verifica personale da parte dei bambini dell’ambiente stradale, dei segnali, del traffico veicolare e dei pericoli ad esso correlati;

visite al Comando ed illustrazione della strumentazione in dotazione alla Polizia Locale (telelaser, furgone infortunistica, etilometro, centrale operativa, ecc.),  per i ragazzi delle scuole medie, inoltre per i ragazzi frequentanti  la  terza media, vengono realizzati corsi pratici per la guida del ciclomotore,con la collaborazione di istruttori motociclisti appartenenti alla Polizia Locale;

uscite in pattuglia per i ragazzi delle scuole superiori: in orario serale ed accompagnati dall’insegnante gruppi di ragazzi delle classi quarte superiori seguono una pattuglia della Polizia Locale in servizio, ponendo particolare attenzione sulle norme di comportamento attinenti la sicurezza alla guida di veicoli (guida in stato di ebbrezza o sotto sostanze stupefacenti, uso delle cinture di sicurezza e del casco, ecc.);

A fine anno scolastico viene organizzata una manifestazione di educazione stradale in una piazza importante della città durante la quale gli alunni si esercitano in un percorso che simula il traffico cittadino, circolando a piedi o in bicicletta.

Proficua e intensa è anche la collaborazione che il gruppo di Educazione Stradale offre al Progetto Piedi Sicuri.

Offerta formativa riservata alle scuole medie e superiori è anche quella inerente alle forme di convivenza, che diano spazio a tutti nel rispetto reciproco delle regole della società in cui viviamo. Tali incontri, di due ore l'uno, mirano ad educare alla legalità, considerando interlocutori privilegiati gli adolescenti delle scuole che oggi più di ieri, vivono in una società nella quale la parola è "sicurezza", ma nella quale al contempo numerosi sono gli episodi di "bullismo".

Segnaliamo inoltre la partecipazione a serate di studio e aggiornamento presso circoscrizioni, associazioni, enti su tematiche riguardanti il codice della strada e sulle truffe verso gli anziani.

Agenti: Sovrintendente Capo Franceschini Marco e Sovrintendente Capo Mengarda Renata

 http://www.webtv.provincia.tn.it/tg_giovani/-progetti/pagina46.html

Rassegna fotografica

Le scuole

  • Elenco delle scuole partecipanti al programma di educazione stradale nell'anno scolastico 2018/2019

Come aderire

  • Moduli di adesione per la scuola

I bambini ci vedono così

  • Raccolta di  disegni realizzati dai bambini delle scuole materne ed elementari durante le lezioni di educazione stradale.

Regole per i pedoni (anno 2017)

  • Consigli utili per il pedone sulla strada

  • 2017

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl