Rilascio certificati di destinazione urbanistica

Informazioni e modulistica necessari per richiedere il rilascio di un certificato di destinazione urbanistica.

Il certificato di destinazione urbanistica (C.D.U.) è un documento che certifica le prescrizioni urbanistiche di una o più aree secondo il Piano Regolatore Generale alla data del rilascio del medesimo. L'unità primaria sulla quale viene rilasciato è la particella catastale sia essa edificiale o fondiaria. Qualora alle particelle richieste siano collegate delle consortalità, la certificazione deve essere richiesta anche per queste ultime.

E' possibile chiedere anche un certificato di destinazione urbanistica storico, ossia riferito ad una data o periodi precedenti o diversi da quella di rilascio del certificato; in tal caso la domanda di rilascio deve precisare anche la data o il periodo per il quale si richiede la certificazione.

Modalità di trasmissione

Ai sensi del Decreto legislativo 12.02.1993 n. 39 è previsto che gli atti amministrativi adottati da tutte le pubbliche amministrazioni siano di norma predisposti tramite i sistemi informativi automatizzati, pertanto anche il certificato di destinazione urbanistica viene prodotto in formato digitale e inviato direttamente all'indirizzo di posta elettronica o posta elettronica certificata indicato dal richiedente all'atto della richiesta.

Chi può richiedere

Tutti i cittadini, per se o per conto di terzi.

Dove rivolgersi

Servizio Urbanistica e Ambiente - Ufficio Piani urbanistici

Per informazioni telefonare
Segreteria del Servizio Urbanistica e Ambiente – telefono: 0461-884640 / 0461-884577
Quanto costa

Sulla richiesta del certificato di destinazione urbanistica deve essere apposta e annullata una marca da bollo cartacea pari a € 16,00 tranne i casi in cui le norme vigenti consentano l'esenzione dall'imposta di bollo.

All'atto della richiesta per l'emissione del certificato devono essere pagati obbligatoriamente i diritti sugli atti in materia urbanistico-edilizia e la marca da bollo, se dovuta, pari a € 16,00.

  • l'importo dei diritti sugli atti in materia urbanistico-edilizia è calcolato in base alle tariffe fissate dalla Giunta comunale per l'anno in corso e al numero delle particelle catastali sulle quali è stato richiesto il certificato secondo lo schema sotto riportato:
n. particelle Importo tariffa n. particelle Importo tariffa
fino a 3 particelle € 14,00 9 particelle € 38,00
4 particelle € 18,00 10 particelle € 42,00
5 particelle € 22,00 11 particelle € 46,00
6 particelle € 26,00 12 particelle € 50,00
7 particelle € 30,00 13 particelle € 51,64
8 particelle € 34,00 oltre 13 particelle € 51,64
    Certificati storici € 51,64

Modalità di pagamento

  • con bancomat o carta di credito presso la cassa dei servizi comunali del Top Center
  • con bonifico bancario o postale da effettuare su conto corrente intestato al Comune di Trento – Servizio di tesoreria.

(la ricevuta va allegata alla richiesta del certificato)

  • IBAN IT 73 I 02008 01820 000001202801
    O
  • SWIFT/BIC IT 73 I 02008 01820 000001202801 UNCRITM10HV
    con causale : € _____ per diritti sugli atti in materia urbanistico-edilizia su CDU + € 16,00 di marca da bollo
Tempi di attesa

Il certificato di destinazione urbanistica deve essere rilasciato entro 30 gg. consecutivi dalla data di protocollo della richiesta.

Ai sensi del comma 4 dell'art. 30 del D.P.R. 380/2001, in caso di mancato rilascio entro il termine previsto il certificato può essere sostituito da una dichiarazione di atto notorio attestante l'avvenuta presentazione della domanda, la destinazione urbanistica delle particelle secondo gli strumenti urbanistici vigenti o adottati, ovvero l'inesistenza di questi, ovvero la prescrizione, da parte dello strumento urbanistico generale approvato, di strumenti attuativi.

Il certificato di destinazione urbanistica conserva validità per un anno dalla data di rilascio se non intervengono modifiche agli strumenti urbanistici.

Come fare / Cosa fare

Presentare la domanda redatta su apposito modulo 5301.

Qualora siano in atto delle modifiche alla conformazione delle particelle interessate dal certificato di destinazione urbanistica, alla domanda deve essere allegato anche il tipo di frazionamento prenotato, rilasciato dall'Ufficio del Catasto.

La domanda e gli eventuali allegati possono essere inviati anche all'indirizzo di posta elettronica certificata del Servizio Urbanistica e Ambiente servizio.urbanistica-ambiente@pec.comune.trento.it.

Il modulo per la domanda di rilascio del certificato di destinazione urbanistica può essere ritirato presso il servizio Urbanistica e ambiente - ufficio Piani urbanistici o scaricato direttamente dal presente sito.

Note

Ai sensi dell'art. 40 comma 2 del D.P.R. n. 445/2000, il certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi.

Riferimenti normativi
  • art. 30 del D.P.R. 06.06.2001 n. 380 – Testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in material edilizia;
  • art. 22 della L.R. 04.01.1993 n. 1 e ss. mm. e ii. e gli artt. 66 ÷ 68 dello Statuto comunale approvato e da ultimo modificato rispettivamente con deliberazioni consiliari 09.03.1994 n. 25 e 30.10.2014 n. 83;
  • comma 2 dell'art. 40  del D.P.R. 28.12.2000 n. 445.

Lunedì, 26 Marzo 2018 - Ultima modifica: Martedì, 16 Ottobre 2018

Aiutaci a migliorare questa pagina

© 2019 Comune di Trento powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl